Alle donne sarà proibito sedersi sui sedili anteriori dei camion in Uganda: "provocano incidenti"

© Sputnik . Evgeny UtkinUna modella in Settimana della Moda con orecchini e collana
Una modella in Settimana della Moda con orecchini e collana - Sputnik Italia, 1920, 24.01.2022
Seguici suTelegram
Un'associazione di categoria nel nord dell'Uganda afferma che gonne troppo corte e gambe in vista sono causa di incidenti e sono responsabili di vittime della strada.
Secondo l'Associazione dei venditori ambulanti di Lira, città nel nord dell’Uganda, le tre principali cause di incidenti stradali sono: la velocità, l'indisciplina e le donne in abiti troppo succinti che siedono accanto al conducente. Lo riporta 20min.ch.
Quindi le donne non potranno più sedersi davanti sui camion, ha così sentenziato mercoledì scorso un'associazione di commercianti di Lira, importante città dell'Uganda e capoluogo dell'omonimo distretto nella Regione Settentrionale, affermando che gonne corte e cosce nude distraggono i conducenti e causano incidenti.
"Alcune di loro indossano abiti troppo corti che espongono le cosce e distraggono gli automobilisti, che finiscono per causare incidenti mortali", ha detto mercoledì Patrick Opio Obote, presidente dell'associazione dei venditori ambulanti di Lira, influente organizzazione commerciale che riunisce venditori che viaggiano da un mercato all'altro e utilizzano i camion per trasportare le loro merci.
Questo divieto entra in vigore "immediatamente" e "anche le mogli" degli autisti non potranno viaggiare con loro, ha aggiunto Patrick Opio Obote che ha, inoltre, dichiarato che la decisione è stata presa dopo aver esaminato le cause degli incidenti stradali nella regione.
Questa decisione arriva infatti a pochi giorni dall'incidente del 10 gennaio a Lira in cui sono morti nove commercianti e altri venti sono rimasti feriti.
Alice Mugwanya Kabijje, un'attivista per i diritti delle donne, ha definito questa imposizione illegale e incostituzionale, definendola come un "attacco alle donne" e una prova di "sciovinismo maschilista".

"È completamente contro la costituzione dell'Uganda, che vieta di impedire a un certo genere di partecipare liberamente alla vita lavorativa", ha affermato. "Attribuire un incidente stradale ai vestiti è un ragionamento stupido e un indicatore di come le donne siano ancora discriminate nella nostra società in cui gli uomini ci preferiscono chiuse in cucina", ha detto l'attivista.

Secondo il Dipartimento della sicurezza stradale e del traffico dell'Uganda la regione di Lira è stata la seconda più colpita da incidenti stradali durante le festività natalizie.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала