Caro energia, Meloni: "Misure del governo sono del tutto insufficienti"

© AP Photo / Andrew MedichiniGiorgia Meloni
Giorgia Meloni  - Sputnik Italia, 1920, 22.01.2022
Seguici suTelegram
Giorgia Meloni ha accusato la maggioranza di non aver attuato delle contromisure ai rincari sui costi dell'energia.
"Le misure che il 'governo dei migliori' mette in campo con l'ultimo decreto, contro il caro bollette, sono del tutto insufficienti".
Ad incalzare il governo è la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, che sottolinea come finora non sia stato effettuato "nessun intervento strutturale per affrontare a lungo termine il problema dell'indipendenza energetica nazionale".
Secondo la presidente di FdI, il governo non avrebbe poi neanche varato "misure immediate per alleggerire adeguatamente l'aumento dei prezzi dell'energia".

"Nulla o poco è stato fatto per le imprese, messe ulteriormente in difficoltà in un periodo di grande crisi. E quasi nulla è stato fatto per le famiglie, già duramente colpite dalla pandemia. Fratelli d'Italia chiede a questa maggioranza sgangherata di attivarsi, per evitare una bomba economica e sociale. Non c'è altro tempo da perdere", ha concluso Giorgia Meloni.

L'allarme sul caro bollette

Il vice presidente di Confindustria, Maurizio Marchesi, ha lanciato, la scorsa settimana, un allarme sull’impatto del caro bollette sulle imprese.
Il costo dell'energia per il settore produttivo nel 2019 è stato di otto miliardi, nel 2021 di 20 miliardi e la previsione per il 2022 è di 37 miliardi.
Anche la Cgia di Mestre ha dato le sue previsioni negative, soprattutto sulle piccole imprese italiane, che pagano il 75,6% e il 133,5% in più per elettricità e gas, rispetto alle grandi aziende. Una situazione che ha portato alcune realtà a lavorare di notte, per risparmiare.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала