Tonga, uomo nuota 26 ore per mettersi in salvo da uno tsunami

Tsunami waves  - Sputnik Italia, 1920, 21.01.2022
Seguici suTelegram
L'uomo, che ha dichiarato anche di essere portatore di handicap, ha nuotato per circa 26 ore, percorrendo 13 chilometri, per mettersi in salvo da uno tsunami.
Lisala Folau, un cinquantasettenne tongano, ha dichiarato, in un'intervista radiofonica alla stazione radio tongana Broadcom Broadcasting, di aver nuotato per circa 26 ore, dopo essere stato trascinato in mare a causa di un’onda alta circa dieci metri generata da uno tsunami.
L'uomo viveva sulla piccola isola di Atata, con una popolazione di circa 60 persone, e, avvisato dell’arrivo di uno tsunami dal fratello, si è arrampicato su di un albero. per cercare di mettersi in salvo, ma l’onda anomala lo ha gettato in mare.
L’uomo, che ha dichiarato di essere disabile e di avere difficoltà a camminare, ha raccontato di essere riuscito a nuotare per circa 13 chilometri, fino a raggiungere l'isola principale di Tongatapu dopo circa 26 ore in mare.
La sua storia è diventata subito virale in internet, prima tra i gruppi tongani di Facebook e poi su altri social media, dove è stato definito, in molti post, una vera e propria fonte d’ispirazione, una leggenda e addirittura il vero Aquaman.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала