Fmi: "La pandemia costerà al mondo $12.500 miliardi"

© AP Photo / Itsuo InouyeFondo Monetario Internazionale (FMI)
Fondo Monetario Internazionale (FMI) - Sputnik Italia, 1920, 21.01.2022
Seguici suTelegram
Ad influire negativamente sono soprattutto l'aumento dei livelli d'inflazione, ma anche la politica monetaria restrittiva.
Il Fondo monetario internazionale prevede di aumentare le sue stime sul costo della pandemia di COVID-19 per l'economia globale fino a 12.500 miliardi di dollari entro il 2024.
Lo ha affermato la numero uno del FMI, Kristalina Georgieva, nel corso di un evento ospitato dal Financial Times.
Secondo la funzionaria, le interruzioni della catena di approvvigionamento, l'aumento dell'inflazione e la politica monetaria più restrittiva starebbero gravando "ovunque sulla ripresa".
A preoccupare maggiormente sono le divergenze nei tassi di vaccinazione anti-Covid tra i paesi più e meno sviluppati, nonchè l''aumento della forbice tra ricchi e poveri, causato dalla pandemia.
Bill Gates poses in this undated handout photo obtained by Reuters on February 15, 2021 - Sputnik Italia, 1920, 19.01.2022
Monito da brividi di Bill Gates: in futuro pandemie peggiori del Covid

La Georgieva ha inoltre sottolineato come la pandemia abbia provocato un regresso anche in termini di qualità dell'istruzione, ma anche di impatto di genere, creando così maggiori proteste, tensioni e insicurezza a livello globale.

Dall'inizio della pandemia di coronavirus, in tutto il mondo sono stati rilevati quasi 340 milioni di casi di contagio, a fronte di un numero di vittime pari a 5,57 milioni.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала