Disastro a Tonga, Elon Musk: "Per SpaceX ora è difficile fornire internet"

CC BY-SA 3.0 / Tauʻolunga / Neiafu, Tonga
Neiafu, Tonga - Sputnik Italia, 1920, 21.01.2022
Seguici suTelegram
ll CEO di SpaceX, Elon Musk, ha affermato che ci sono enormi difficoltà nel riportare la connessione a Internet a Tonga, che ha perso le sue infrastrutture di rete in seguito all'eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Ha'apai il 15 gennaio.
Il deputato neozelandese Shane Reti ha scritto a Elon Musk per chiedere se il capo di SpaceX potesse fornire "comunicazioni Starlink urgenti ai funzionari pubblici e alle brave persone di Tonga in questo momento di bisogno".
Musk ha risposto che tale opzione, tuttavia, è difficilmente realizzabile per una serie di motivi:
"Questa è una cosa difficile da realizzare per noi in questo momento, poiché non abbiamo abbastanza satelliti con collegamenti laser e ci sono già satelliti geografici che servono la regione di Tonga", ha detto Musk in una risposta su Twitter.
Il deputato neozelandese ha quindi suggerito di affrontare i problemi contingenti di connettività a Tonga allestendo una stazione di terra su una nave a metà strada con le isole Fiji e quindi collegandosi a una stazione di terra di Southern Cross Cable, che gestisce diversi cavi sottomarini nella regione del Pacifico meridionale.
Mercoledì, l'operatore digitale Digicel è riuscito a ripristinare parzialmente la capacità di chiamata internazionale, ma ha affermato che i servizi di rete completi non sarebbero stati disponibili fino a quando il cavo sottomarino non fosse stato riparato.
Tonga Cable Ltd teme che ci vorrà più di un mese per ripristinare la connettività Internet, interrotta a causa dei danni subiti dal cavo sottomarino in seguito all'eruzione dell'Hunga-Tonga-Hunga Ha'apai.
Vulcano sottomarino a Tonga - Sputnik Italia, 1920, 19.01.2022
Tonga, disastro senza precedenti: tornati al 2G per comunicare col mondo

L'eruzione del vulcano a Tonga

L'eruzione del vulcano sottomarino Hunga Tonga-Hunga Ha'apai, a circa 65 km (40 miglia) a nord della capitale di Tonga, Nuku'alofa, ha causato uno tsunami alto 1,2 metri che ha danneggiato il cavo sottomarino.
I paesi hanno inviato assistenza umanitaria e soccorso in caso di calamità a Tonga. Le Nazioni Unite hanno stimato che oltre l'80% delle 84.000 persone della nazione del Pacifico meridionale sono state colpite dal disastro.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала