Colle, proposta di Fico per grandi elettori positivi al Covid: voto nel parcheggio della Camera

CC BY-SA 3.0 / Manfred Heyde / Palazzo di Montecitorio in Rome/ItalyParlamento italiano
Parlamento italiano - Sputnik Italia, 1920, 20.01.2022
Seguici suTelegram
Per l'obbligo di accesso con green pass a Montecitorio i grandi elettori che risultano positivi al Covid rischiano di restare esclusi dalle elezioni del Presidente della Repubblica.
Un drive-in elettorale nel parcheggio della Camera in via della Missione. È questa la proposta del presidente della Camera, Roberto Fico, per consentire ai grandi elettori positivi al Covid o in quarantena di partecipare al voto per il Capo dello Stato. Lo riferisce Ansa, citando citando fonti parlamentari.
Ai capigruppo Fico ha detto che chiederà al governo un passo normativo per allestire il seggio e consentire ai grandi elettori di raggiungerlo.

"Fermo restando la necessità di una norma del governo per lo spostamento dei positivi, che è stata chiesta al ministro dei Rapporti con il Parlamento, sono state determinate le modalità per votare nel parcheggio di Via della Missione", è stato chiarito ai giornalisti al termine dell'incontro.

Questa scelta logistica scongiura l'eventualità che i grandi elettori positivi al Covid restino esclusi dal voto per il presidente della Repubblica. Allo stesso tempo "assicura la segretezza, la contestualità e la sicurezza del voto come in Aula", oltre ad essere "coerente con le disposizioni costituzionali a presidio della libertà del parlamentare, legate nello specifico alla immunità della sede", riporta Ansa.
Nel seggio opererebbero due deputati segretari, assistiti da funzionari di Montecitorio. Dunque, prosegue l'interlocuzione con il governo, mentre per la definizione pratica si lavorerà con il collegio dei Questori.
La capogruppo di Iv, Maria Elena Boschi, ha invitato il governo ad agire rapidamente, mentre il leader della Lega, Matteo Salvini, ha ribadito ai giornalisti che sul Quirinale "procedono gli incontri con tutte le parti in causa e il centrodestra ragionerà e voterà compatto, sarà determinato e determinante e il ruolo di Berlusconi è e sarà fondamentale. Sono fiducioso".
I grandi elettori del PD sono stati convocati da Enrico Letta nella saletta dei gruppi parlamentari alla Camera alle 17 di domenica 23 gennaio, la vigilia della prima votazione per il Quirinale.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала