Zona arancione e zona rossa, le Regioni a rischio da lunedì prossimo

© AP Photo / Alessandra TarantinoМужчина в маске проходит мимо римского Колизея
Мужчина в маске проходит мимо римского Колизея - Sputnik Italia, 1920, 19.01.2022
Seguici suTelegram
Ci sono quattro Regioni italiane che da lunedì prossimo rischiano il passaggio in zona arancione; e potrebbero essere anche molte di più, se i dati continueranno ad essere quelli di questi giorni.
Le terapie intensive e le aree mediche sono sempre più piene e questo potrebbe portare le Regioni in zona rossa. Una è particolarmente a rischio: la Valle d’Aosta, al momento in zona arancione.
Valle d’Aosta in zona rossa da lunedì vorrebbe dire il ritorno delle chiusure e lo stop agli impianti invernali, con conseguente azzeramento del turismo, che rappresenta la fonte primaria di ricchezza in questo periodo dell’anno.
Le decisioni giungeranno il prossimo venerdì pomeriggio, al termine della consueta cabina di monitoraggio dell’Istituto superiore di sanità. Quindi il ministro della Salute, Roberto Speranza, firmerà le eventuali ordinanze per il transito delle regioni da un colore all’altro.

Regioni che rischiano la zona arancione

A rischio zona arancione ci sono l’Abruzzo, la Calabria, l’Emilia Romagna, il Lazio, la Liguria, le Marche e la Provincia di Trento. Il Piemonte ha già sforato i due parametri che inseriscono una Regione in zona arancione e lo stesso anche la Sicilia.
La situazione appare quindi critica al momento e i passaggi di colore potrebbero non essere scongiurabili nel giro di soli due giorni.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала