Moldavia, governo chiede lo stato di emergenza per la crisi sul gas

© Sputnik . Fabio CarboneContatore del gas
Contatore del gas - Sputnik Italia, 1920, 19.01.2022
Seguici suTelegram
L'esecutivo moldavo ha chiesto al Parlamento di introdurre lo stato di emergenza per 60 giorni per la crisi energetica.
Il governo moldavo ha deciso di chiedere al Parlamento di dichiarare lo stato di emergenza per 60 giorni a seguito della situazione di crisi nel settore energetico, ha affermato la premier Natalia Gavrilita.
In precedenza il vicepremier Andrei Spinu aveva osservato che il Paese si trova ad affrontare un'altra fase della crisi, poiché a dicembre il prezzo di acquisto del gas era di 450 dollari per mille metri cubi e a gennaio è salito a 646 dollari. Gazprom ha ufficialmente avvertito che interromperà le consegne di carburante se non riceverà il pagamento anticipato entro il 20 gennaio.
"La Moldovagaz non farà in tempo a pagare l'anticipo di gennaio. E' stato approvato la bozza del decreto del governo sull'introduzione dello stato di emergenza. Se il parlamento accoglierà questa richiesta, domani la commissione d'emergenza si riunirà per discutere ulteriori azioni per garantire le forniture di gas al Paese", ha detto la Gavrilita.
Come spiegato dal governo, lo stato di emergenza sarà introdotto affinché la commissione di emergenza abbia il diritto di intraprendere azioni urgenti per garantire le forniture di gas alla popolazione, poiché Gazprom potrebbe interrompere le forniture dal 21 gennaio.
Gas - Sputnik Italia, 1920, 08.12.2021
Moldavia, società Moldovagaz fa sapere di pagare "giornalmente" a Gazprom le forniture di gas
Spinu ha osservato durante la riunione che il regime dovrebbe essere introdotto per 60 giorni, poiché non ci sono garanzie che il problema del trasferimento in tempo dei pagamenti a Gazprom non si ripresenti a febbraio o marzo.
"Se il Parlamento accetterà di introdurre lo stato di emergenza, adotteremo una serie di misure che consentiranno a Moldovagaz di coprire l'importo mancante dell'anticipo a Gazprom. Il governo annullerà l'Iva per l'azienda e pagherà un risarcimento anticipato per il gas consumato dalla popolazione, questo dovrebbe essere sufficiente per Moldovagaz", ha aggiunto la premier.
La presidenza del Parlamento moldavo si è riunita alle 16 dell'orario italiano per esaminare la richiesta del governo e decidere sulla necessità di convocare una riunione straordinaria dell'organo legislativo.

Crisi energetica in Moldavia

Già a fine ottobre le autorità moldave avevano introdotto lo stato di emergenza nel settore energetico, poiché l'accordo con Gazprom stava per scadere, e la proroga era ostacolata dal mancato pagamento dei debiti da parte di Chisinau. Tuttavia, il 29 ottobre le parti hanno firmato un nuovo contratto quinquennale. Le condizioni si sono rivelate vantaggiose per la Moldavia: il prezzo era di circa $ 430 per mille metri cubi, nonostante il mercato dei futures segnava record storici. Allora Ceban ha detto che il Paese avrebbe potuto risparmiare più di 400 milioni di dollari.
Gazprom ha osservato che, tenendo conto della situazione, ha deciso di firmare il contratto praticamente alle condizioni della parte moldava, ma solo con il pagamento del 100% dei debiti. A fine novembre Chisinau ha avuto problemi con il tempestivo trasferimento di 74 milioni di dollari per il gas ricevuto in ottobre. Ma opportunamente sono state apportate modifiche alla spesa pubblica, che hanno permesso di estinguere il debito. Allo stesso tempo, il portavoce di Gazprom Sergey Kupriyanov ha espresso preoccupazione per il fatto che la crisi dei mancati pagamenti potrebbe ripetersi in futuro.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала