L'ambasciata russa a Washington invita gli USA a non fornire altre armi all’Ucraina

CC BY-SA 2.0 / Kent Wang / Russian embassyL'ambasciata russa a Washington, USA.
L'ambasciata russa a Washington, USA. - Sputnik Italia, 1920, 19.01.2022
Seguici suTelegram
Dopo aver ricordato che la Russia non ha intenzione di attaccare l’Ucraina, l'ambasciata russa a Washington ha invitato gli Stati Uniti a non fornire altre armi al paese impegnato nella guerra civile, se veramente è sua intenzione aiutare a dirimere il conflitto.
Gli Stati Uniti dovrebbero confermare il loro interesse per una risoluzione diplomatica delle tensioni intorno all'Ucraina, rifiutandosi di fornire armi a questo stato, ha affermato l'ambasciata russa a Washington.
"Se gli Stati Uniti sono veramente impegnati negli sforzi diplomatici per risolvere il conflitto intra-ucraino, dovrebbero abbandonare i piani per la fornitura di nuovi lotti di armi per le forze armate ucraine", ha affermato l'ambasciata russa in una dichiarazione pubblicata su Facebook.
Washington piuttosto farebbe bene ad usare la propria influenza sulle autorità ucraine per convincerle a smettere di sabotare gli accordi di Minsk, afferma la dichiarazione.
Donetsk after shelling - Sputnik Italia, 1920, 18.01.2022
Donbass, DNR annuncia l'arrivo di un nuovo gruppo di combattenti di "Pravy Sektor"
L'ambasciata russa ha anche respinto le dichiarazioni dell'amministrazione americana, secondo cui la Russia si starebbe preparando ad aumentare le tensioni intorno all'Ucraina, affermando come sia nel pieno diritto di qualsiasi paese spostare truppe sul proprio territorio.
"Alti funzionari della Casa Bianca, del Dipartimento di Stato e del Pentagono, all'unisono, hanno dichiarato che non sono stati fatti passi per ridurre le tensioni al confine russo-ucraino. Inoltre, hanno sostenuto che il nostro paese potrebbe invadere lo stato confinante in qualsiasi momento, anche dal territorio della Bielorussia. Ancora una volta sottolineiamo: la Russia non ha intenzione di attaccare nessuno", aveva scritto l’Ambasciata in un comunicato pubblicato, anche in quel caso, sulla pagina Facebook ufficiale della missione diplomatica.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала