John Malkovich respinto a Venezia dall'hotel Danieli: ha il green pass scaduto

© AFP 2022 / Michal CizekJohn Malkovich
John Malkovich - Sputnik Italia, 1920, 19.01.2022
Seguici suTelegram
L'attore, a Venezia per le riprese di Ripley, nuova serie tv americana ispirata ai romanzi di Patricia Highsmith, non ha potuto usufruire della suite prenotata nell'hotel Danieli a causa del suo green pass: è scaduto. Ha dovuto ripiegare su una altra sistemazione.
Non ha potuto accampare scuse: di fronte alla consueta richiesta in reception di fornire prova del possesso del certificato verde, l'attore statunitense si è visto respinto, essendo sì in possesso di green pass, ma scaduto.
Questa la ragione che ha costretto l'attore a trovare una altra sistemazione, non potendo godere della vista direttamente sulla laguna dalle finestre della suite prenotata.
Le riprese (e non solo) in epoca di Covid-19 sembrano essere davvero complicate: la scorsa settimana, le assenze nella troupe hanno sfiorato il centinaio, per la maggior parte dovute a positività al virus.
L'intera troupe è seguita da una struttura mobile privata "ad hoc", per i problemi di carattere sanitario.
Tom Cruise - Sputnik Italia, 1920, 16.12.2020
Mission Impossible? Sfuriata di Tom Cruise sul set per far rispettare le regole anti Covid-19
Ripley, a cui si deve la presenza dell'attore nella città lagunare, è una nuova serie TV americana ispirata ai romanzi di Patricia Highsmith, scrittrice che ha visto il suo esordio nel lontano 1950 con un romanzo che, seppur non riscosse all'epoca il dovuto successo, fu di ispirazione al film di Alfred Hitchkock L'altro uomo.
Vi è un precedente alla vicenda che ha coinvolto Malkovich e la sua troupe: nel 2020 anche le riprese di Mission Impossible 7, con Tom Cruise, avevano subito continui stop, sempre per il coronavirus.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала