Il panda gigante non dimagrisce con la dieta di bambù grazie ai batteri intestinali

© AP Photo / Koji SasaharaПанда Син Син есть бамбук в зоопарке Ueno в Токио
Панда Син Син есть бамбук в зоопарке Ueno в Токио  - Sputnik Italia, 1920, 19.01.2022
Seguici suTelegram
I cambiamenti nel microbiota intestinale, che si verificano a seguito di cambiamenti nella disponibilità di cibo, sono stati a lungo osservati in molti animali, tra cui in alcune specie di scimmie, che in estate mangiano foglie e frutti freschi, e in inverno corteccia.
Un cambiamento simile è stato osservato anche in alcune tribù umane in Tanzania, la cui dieta cambia durante l'anno.
I cambiamenti nel microbiota intestinale dei panda durante la stagione in cui i germogli di bambù diventano disponibili, permettono agli erbivori giganti di guadagnare più peso e conservare il grasso, compensando la mancanza di nutrienti, per esempio, nelle stagioni in cui è possibile solo masticare foglie di bambù. Lo ha rivelato un nuovo studio pubblicato martedì sulla rivista Cell Reports.
“Questa è la prima volta che abbiamo stabilito una relazione causale tra il microbiota intestinale di un panda e il suo fenotipo”, ha detto uno dei co-autori. “Sappiamo che questi panda hanno una diversa gamma di microbiota intestinale durante la stagione dei germogli, ed è molto evidente che sono più cicciotti durante questo periodo dell'anno”.
Un team di ricercatori dell'Istituto di Zoologia dell'Accademia Cinese delle Scienze, guidato da Fuwen Wei, ha cercato di determinare se i cambiamenti del microbiota influenzano il metabolismo. Gli scienziati hanno condotto una serie di esperimenti su due gruppi di topi che sono stati confrontati con feci di panda, raccolte durante la stagione dei germogli e delle foglie, e gli hanno imposto una dieta "a base di bambù".
Il primo gruppo di topi ha guadagnato peso molto rapidamente e aveva più grasso del secondo, nonostante il consumo della stessa quantità di cibo.
"La ricerca causale del fenotipo dell'ospite e del microbiota intestinale negli animali selvatici è appena iniziata. Identificare quali batteri sono benefici per gli animali è molto importante, perché un giorno potremmo essere in grado di trattare alcune malattie con i probiotici", dicono i ricercatori.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала