Covid non passerà! Hong Kong ordina l'abbattimento di massa dei criceti

© Foto : PixabayUn criceto
Un criceto - Sputnik Italia, 1920, 19.01.2022
Seguici suTelegram
Hong Kong sta seguendo la politica di tolleranza zero della Cina continentale per controllare la pandemia. Ha chiuso le sue frontiere e imposto restrizioni sociali per affrontare l'aumento delle infezioni da Covid-19 a causa della diffusione della variante omicron.
Il governo di Hong Kong ha ordinato la macellazione di massa dei criceti dopo che 11 roditori sono risultati positivi al Covid-19.
I cittadini sono stati genericamente avvertiti di non baciare i propri animali domestici.
Secondo i funzionari, un recente cluster di coronavirus nell'uomo è stato ricondotto a un lavoratore di un negozio di animali, e ha spinto a controllare centinaia di animali nel territorio amministrato dalla Cina.
I funzionari, tuttavia, hanno detto che non era chiaro se il virus fosse stato trasmesso all'uomo dai criceti importati, ma hanno comunque invitato i residenti a consegnare qualsiasi criceto importato dal 22 dicembre per essere testato ed eutanizzato per prevenire qualsiasi ulteriore diffusione.
Hamsters - Sputnik Italia, 1920, 18.05.2020
Coronavirus, un esperimento sui criceti dimostra l’efficacia delle mascherine mediche
La segretaria per l'alimentazione e la salute di Hong Kong, Sophia Chan, ha dichiarato in una conferenza stampa che le autorità sono semplicemente caute, nonostante non ci siano prove che gli animali domestici possano infettare l'uomo.
Nel frattempo, vari negozi di animali sono stati chiusi e disinfettati in tutta la città.
La locale Società per la Prevenzione della Crudeltà verso gli Animali, che gestisce cliniche veterinarie, tuttavia, ha sollecitato un ripensamento sulla decisione.
In una dichiarazione, la Società per la Prevenzione della Crudeltà verso gli Animali ha affermato: “La SPCA è scioccata e preoccupata per il recente annuncio del governo sul trattamento di oltre 2.000 piccoli animali, che non ha preso in considerazione il benessere degli animali e il legame uomo-animale”.
Considerando le misure come premature, il capo del gruppo World Animal Protection Jan Schmidt-Burbach ha detto: “L'abbattimento degli animali dovrebbe essere sempre l'ultima risorsa e incoraggiamo i governi ad esplorare prima altre opzioni, come la quarantena”.
Hong Kong ha sottoposto a tampone anche conigli e cincillà, ma finora solo i criceti sono risultati positivi. Sono stati tutti importati dai Paesi Bassi, secondo l'emittente locale RTHK.
In tutto il mondo si sono verificati casi di coronavirus accertati in cani e gatti, anche se gli scienziati dicono che non ci sono prove che gli animali abbiano un ruolo importante nel contagio umano.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала