Covid, il Regno Unito dice addio a green pass e mascherine

Boris Johnson - Sputnik Italia, 1920, 19.01.2022
Seguici suTelegram
Il premier britannico Boris Johnson ha annunciato l'abolizione dei passaporti vaccinali (green pass) e dell'obbligo di indossare la mascherina nel Paese.
Nonostante la spada di Damocle del partygate per le feste a Downing Street in pieno lockdown, il premier britannico Boris Johnson ha annunciato l'abolizione dell'uso obbligatorio del green pass in Inghilterra, dell'obbligo di lavorare a distanza e di indossare le mascherine nei luoghi pubblici.
"Da martedì della prossima settimana (25 gennaio) scadrà l'obbligo della certificazione vaccinale, le organizzazioni possono decidere se utilizzare o meno i green pass, ma mettiamo fine all'obbligo dei certificati covid in Inghilterra. Il governo non richiede più il lavoro da casa, le persone dovrebbero discutere del ritorno negli uffici con i loro datori di lavoro. Il governo ha concluso che una volta scadute le restrizioni, il governo non richiederà l'uso obbligatorio delle mascherine", ha affermato Johnson in Parlamento.
Ha inoltre affermato che il 'piano B', che era stato messo in atto per la variante Omicron, non sarebbe stato esteso dopo il 25 gennaio e che l'Inghilterra si accingeva a riprendere il 'piano A'.
Johnson ha aggiunto che il Regno Unito considererà presto il Covid-19 come un raffreddore e toglierà l'autoisolamento.
"Per quanto concerne l'autoisolamento. L'autoisolamento è ancora un requisito obbligatorio per i positivi al Covid. Lunedì abbiamo ridotto il periodo di isolamento a cinque giorni interi, in presenza di due tamponi negativi. E presto verrà il momento in cui saremo in grado di rimuovere il requisito obbligatorio dell'autoisolamento, proprio come non richiediamo l'isolamento obbligatorio per le persone con il raffreddore", ha aggiunto.
In precedenza, i media britannici avevano riferito che Johnson si stava preparando a rilasciare una serie di dichiarazioni populiste, inclusa l'abolizione delle misure anti-contagio, per il rischio di perdere la guida del governo per il partygate, uno scandalo per le feste che si sono svolte nella residenza governativa di Downing Street durante il lockdown.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала