India, scienziati trovano una cura "veloce" per le ulcere croniche del piede diabetico

© Sputnik . Ramil SitdikovI segreti della nostra andatura: come si è formato il piede dell'uomo
I segreti della nostra andatura: come si è formato il piede dell'uomo - Sputnik Italia, 1920, 18.01.2022
Seguici suTelegram
L'ulcera del piede diabetico è una ferita aperta che si verifica in circa il 15% dei pazienti con diabete e ha un alto tasso di recidiva. Le infezioni croniche rallentano il processo di guarigione delle ferite di mesi e anni. Queste ulcere sono ad oggi la causa del 70% delle amputazioni legate al diabete.
La ferita cronica dell'ulcera del piede diabetico, che di solito impiega anni per guarire, ora potrebbe essere curata in giorni o mesi, secondo uno scienziato indiano, il Prof. Gopal Nath della Banaras Hindu University (BHU), nello stato dell'Uttar Pradesh.
Il professore Nath ha rivelato che, sebbene le strategie terapeutiche tradizionali, nonostante richiedano anni, spesso riescano a guarire le ferite croniche dell'ulcera del piede diabetico, dimostrano un'elevata recidiva dell'infezione.
Da qui, la necessità del momento di trovare un'alternativa agli antibiotici.
Lo scienziato indiano, insieme ai suoi ricercatori, ha affermato che la terapia con batteriofagi, che utilizza virus batterici per curare le infezioni, è una soluzione che si sta rivelando efficace per i batteri resistenti agli antibiotici.
Il prof. Nath e il suo team di scienziati del Dipartimento di microbiologia dell'Istituto di scienze mediche della BHU hanno effettuato una terapia utilizzando i fagi sulle ferite da ulcera del piede diabetico infette, acute e croniche, in animali e studi clinici, e hanno pubblicato i risultati nel database del Centro nazionale per le informazioni sulle biotecnologie, National Center for Biotechnology Information, dell'Istituto Nazionale della Salute, negli USA.
Come riporta il tweet, "gli scienziati hanno condotto uno studio chiave i cui risultati potrebbero costituire un fattore determinante nella cura delle ferite croniche. Lo studio sulla terapia topica con batteriofagi ha concluso che le ferite che impiegavano mesi o anni per guarire possono essere curate in pochi giorni o mesi".
Lo studio ha impiegato un totale di 20 pazienti con ulcere croniche non cicatrizzate per più di sei settimane. I risultati hanno rivelato che un miglioramento significativo potrebbe essere ottenuto sotto forma di epitelizzazione (formazione spontanea di tessuto epiteliale in riparazione di una ferita - ndr) completa della ferita entro poche settimane.
Un altro studio ha impiegato 48 pazienti con almeno una ferita che non era guarita in sei settimane con l'uso dei trattamenti convenzionali. La terapia fagica eseguita su di loro ha mostrato risultati promettenti ed è stato osservato un miglioramento significativo nella guarigione delle ferite.
La ricerca ha previsto che la terapia fagica è ugualmente efficace, indipendentemente dallo stato diabetico o non diabetico del paziente, sebbene la guarigione sia stata relativamente ritardata nei pazienti diabetici.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала