Erdogan: senza sostegno russo Assad non avrebbe resistito

© Sputnik . Mikhael Klimentyev / Vai alla galleria fotograficaIl presidente russo Vladimir Putin e il presidente siriano Bashar al-Assad si sono incontrati a Sochi.
Il presidente russo Vladimir Putin e il presidente siriano Bashar al-Assad si sono incontrati a Sochi. - Sputnik Italia, 1920, 18.01.2022
Seguici suTelegram
Per il presidente turco, Assad non avrebbe mantenuto il potere senza il decisivo sostegno di Mosca.
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato che il capo di Stato siriano Bashar Assad "non avrebbe potuto resistere" senza il sostegno della Russia, aggiungendo che Ankara spera nella pace e nella stabilità della regione.
"L'America ha basi in una parte significativa della Siria. Anche la Russia ha basi. D'altra parte, le organizzazioni terroristiche hanno ricevuto e continuano a ricevere un serio sostegno dagli Stati Uniti. Ne abbiamo parlato nei nostri incontri con Biden, con Trump e Obama. Ho sempre detto a tutti loro: 'sostenete le organizzazioni terroristiche.' Dicono: 'Siamo andati, ce ne andiamo. Qui non sosteniamo le organizzazioni terroristiche.' Certamente non dicono la verità. Anche la Russia non se ne va. Assad non avrebbe resistito senza il sostegno della Russia. Assad usufruisce del supporto della Russia. Ora sta in piedi grazie al sostegno della Russia. Ovviamente c'è anche il sostegno dell'Iran. La situazione è questa. Speriamo che pace e stabilità regnino nella regione il prima possibile", ha detto Erdogan ai giornalisti durante la sua visita in Albania.
Turkish President Tayyip Erdogan addresses members of parliament from his ruling AK Party (AKP) during a meeting at the Turkish parliament in Ankara, Turkey, February 10, 2021 - Sputnik Italia, 1920, 21.10.2021
Erdogan avverte che la Turchia potrebbe schierare armi pesanti contro l'esercito siriano

Conflitto in Siria

Il conflitto armato in Siria va avanti dal 2011. Le forze aerospaziali russe sono in Siria dal 2015. Durante questo periodo, grazie all'aiuto dei piloti russi, le forze governative siriane hanno quasi completamente liberato il Paese dai gruppi islamisti ribelli. Al momento, per la normalizzazione della crisi siriana sono in primo piano il raggiungimento di una soluzione politica, la ricostruzione del Paese martoriato da anni di combattimenti, così come il ritorno dei profughi in patria.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала