"Baltic Guardian", in Lettonia si addestrano anche gli alpini

© Stato Maggiore della DifesaLe Truppe Alpine dell'Esercito Italiano in addestramento nell'ambito dell'Operazione "Baltic Guardian" - eFP Lettonia
Le Truppe Alpine dell'Esercito Italiano in addestramento nell'ambito dell'Operazione Baltic Guardian - eFP Lettonia - Sputnik Italia, 1920, 18.01.2022
Seguici suTelegram
Le esercitazioni, fa sapere lo Stato Maggiore della Difesa, mirano a "costruire una forza multinazionale coesa, credibile e capace di fungere quale deterrente”.
Gli alpini si addestrano nei boschi innevati della Lettonia a fianco delle truppe Nato per “consolidare il proprio stato di prontezza e sviluppare l'interoperabilità all'interno del Battle Group a connotazione multinazionale”.
Le esercitazioni, rende noto lo Stato Maggiore della Difesa, si svolgono nell’ambito dell’Operazione "Baltic Guardian", lanciata nel 2016 su richiesta dei Paesi Baltici e della Polonia, che denunciavano il deterioramento delle condizioni di sicurezza ai confini dell’Unione europea.
L'addestramento è mirato a perfezionare “il processo di amalgama, mirato a costruire una forza multinazionale coesa, credibile e capace di fungere quale deterrente”. Compito del dispositivo, è anche quello di integrare l’esercito lettone in caso di bisogno.
I militari italiani, attraverso percorsi addestrativi a più livelli, hanno potuto “testare scenari e tattiche di complessità sempre più elevata”, guadagnandosi gli apprezzamenti del Battle Group dell' Enhanced Forward Presence in Lettonia, proprio per la loro capacità di operare a lungo in condizioni particolari come gelo, neve e ghiaccio.
Esercitazione NATO, 2015 - Sputnik Italia, 1920, 22.11.2021
Al via in Lettonia le esercitazioni NATO Winter Shield 2021
Sul campo sono stati testati anche i BV 206/S7, mezzi tattici cingolati ideali a garantire mobilità e sicurezza alle truppe.
L’Enhanced Forward Presence (eFP) della Nato nei Paesi Baltici e in Polonia è formata da quattro Battle Group multinazionali, guidati da quattro “framework nations”: gli Usa in Polonia, il Canada in Lettonia, la Germania in Lituania e il Regno Unito in Estonia.
Si tratta, spiega il ministero della Difesa italiano, di una misura difensiva tesa a rafforzare le capacità di deterrenza dell’Alleanza e a proteggere “l’integrità territoriale euro-atlantica contro ogni possibile aggressione e minaccia”.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала