Stoltenberg rivela il motivo dell'espansione della Nato ad est

© REUTERS / Francois LenoirNATO Secretary-General Jens Stoltenberg holds up a ceremonial hammer at the start of a NATO-Georgia defence ministers meeting at the Alliance headquarters in Brussels, Belgium February 16, 2017.
NATO Secretary-General Jens Stoltenberg holds up a ceremonial hammer at the start of a NATO-Georgia defence ministers meeting at the Alliance headquarters in Brussels, Belgium February 16, 2017. - Sputnik Italia, 1920, 17.01.2022
Seguici suTelegram
Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha spiegato l'attività dell'alleanza con i tentativi di contenimento della Russia in un'intervista con il Wall Street Journal.
La Nato ha sviluppato le sue attività fino ad un livello superiore del potenziale dell'alleanza alla fine della Guerra Fredda, ha affermato il segretario Jens Stoltenberg in un'intervista al Wall Street Journal.
"Se il suo obiettivo (di Vladimir Putin - ndr) era quello di ridurre la presenza della Nato presso i suoi confini, allora ha ottenuto l'esatto contrario", ha detto.
Allo stesso tempo Stoltenberg ha ammesso che il rafforzamento senza precedenti della Nato è iniziato proprio a seguito della riunificazione della Crimea con la Russia nel 2014 per contenere Mosca.
"Ora ci sono più soldati americani in Europa rispetto a sette anni fa. Di fatto insieme stiamo facendo di più ora in Nord America e in Europa rispetto a molti decenni", ha affermato il segretario generale.
Soldati ucraini - Sputnik Italia, 1920, 16.01.2022
Portavoce di Putin: relazioni Russia-Nato vicine a linea rossa per supporto militare a Kiev

Negoziati di sicurezza

Il 10 gennaio la delegazione russa ha avuto una serie di colloqui sulla sicurezza con le controparti statunitensi, per discutere delle tensioni in Ucraina. I negoziati sono stati seguiti da un incontro sullo stesso argomento tra la Russia ed i rappresentanti della Nato.
Nonostante il mancato raggiungimento di una posizione comune, tutte le parti hanno espresso disponibilità per ulteriori colloqui. Mosca ha detto che attende una risposta da Washington in merito alle proposte di sicurezza lanciate all'inizio di dicembre, che includono l'impegno giuridico vincolante alla Nato di non espandersi verso est e di non dispiegare armi offensive nei Paesi vicini alla Russia.
Il Dipartimento di Stato americano si è detto pronto a continuare gli sforzi diplomatici, affermando che gli Stati Uniti e la Nato "sono uniti sulla via diplomatica in avanti ed esortano la Russia ad agire immediatamente per ridurre l'aggressione in corso contro l'Ucraina".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала