Premier australiano apre a partecipazione di Djokovic nel torneo del prossimo anno

© AFP 2022 / Paul CrockNovak Djokovic
Novak Djokovic - Sputnik Italia, 1920, 17.01.2022
Seguici suTelegram
Il premier australiano Scott Morrison non ha escluso oggi che la stella del tennis serbo Novak Djokovic possa prendere parte all'edizione del prossimo anno degli Australian Open, nonostante il divieto di ingresso di tre anni in Australia dopo essere stato espulso per aver infranto le normative nazionali sul Covid.

"Il divieto di ingresso in Australia vale per un periodo di tre anni, ma c'è l'opportunità per lui di tornare nelle giuste circostanze, la questione sarà presa in considerazione in quel momento", ha detto Morrison in onda alla radio nazionale 2GB quando gli è stato chiesto cosa dovrebbe fare Djokovic per poter giocare il prossimo anno.

Morrison ha aggiunto che il governo federale non ha accettato le esenzioni mediche dalla vaccinazione anti-Covid a Djokovic e che il tennista "aveva torto" pensando di cavarsela in questa maniera.
Sostenitori di Djokovic - Sputnik Italia, 1920, 16.01.2022
Comitato olimpico serbo non ha dubbi: Djokovic vincitore in battaglia legale con governo australiano
Djokovic è arrivato in Australia per gli Australian Open il 5 gennaio. Il giorno successivo è stato mandato in un centro di detenzione per immigrati, poiché le autorità non erano convinte dei motivi dell'esenzione medica dello sportivo dalla vaccinazione anti-Covid. Quattro giorni dopo, Djokovic è stato rimesso in libertà su ordine del tribunale, ma venerdì il ministro dell'Immigrazione australiano Alex Hawke ha deciso di revocare nuovamente il visto dell'atleta "per interesse pubblico".
Il torneo in cui Djokovic non potrà giocare si svolgerà sui campi di Melbourne Park dal 17 al 30 gennaio. Al posto del serbo nel tabellone è stato inserito un "lucky loser", l'italiano Salvatore Caruso, numero 150 al mondo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала