Monito della Russia dalla politicizzazione di Nord Stream 2 dopo legame di Berlino con crisi ucraina

© Sputnik . Dmitrij Leltschuk / Vai alla galleria fotograficaGasdotto
Gasdotto  - Sputnik Italia, 1920, 17.01.2022
Seguici suTelegram
Nord Stream 2, il gasdotto congiunto russo-europeo che collega la Russia alla Germania nord-orientale attraverso i fondali del Mar Baltico, è stato completato e reso pronto all'uso alla fine dello scorso anno. La certificazione dell'opera è ora bloccata dalle autorità di regolamentazione tedesche con Gazprom che pensa a via libera in primavera.
La parte russa rispetterà tutte le norme richieste durante la certificazione del Nord Stream 2 e spera che il processo non venga ritardato di proposito o politicizzato, ha affermato il ministero degli Esteri russo.

"L'avvio di Nord Stream 2 costituirà un contributo significativo per garantire la sicurezza energetica dell'intera Unione Europea. La procedura per la sua certificazione da parte delle autorità di regolamentazione tedesche e della Commissione Europea non deve essere ritardata o politicizzata artificialmente. Deve essere svolta in modo rigoroso in conformità con gli standard esistenti, che intendiamo rispettare rigorosamente", ha affermato dicastero diplomatico russo in una nota pubblicata sul suo sito web.

Il dicastero ha osservato che il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e il suo omologo tedesco discuteranno un ampio insieme di argomenti durante l'incontro di martedì.
"Ci sarà uno scambio di opinioni approfondito sui problemi internazionali più urgenti, in primo luogo l'attuazione delle proposte russe per garanzie di sicurezza globali in Europa", si legge nella nota.
All'inizio della giornata la ministra degli Esteri tedesco Annalena Baerbock ha avvertito che l'Occidente avrebbe adottato "misure appropriate" contro il megaprogetto energetico in caso di escalation in Ucraina e ha ricordato che l'anno scorso Berlino e Washington avevano adottato una dichiarazione congiunta sulla questione .
"In qualità di nuovo governo tedesco abbiamo affermato chiaramente nell'accordo di coalizione che i progetti energetici devono essere conformi alle leggi tedesche ed europee. Questo vale anche per Nord Stream-2. Attualmente, questo progetto non è completamente conforme alla legislazione europea, pertanto il processo di certificazione è stato sospeso", ha detto la Baerbock parlando in una conferenza stampa congiunta con l'omologo ucraino Dmytro Kuleba. "In caso di continua escalation da parte della Russia, noi e i nostri partner adotteremo le misure appropriate", ha avvertito la massima esponente della diplomazia tedesca.
"Nessun Paese ha il diritto di dettare ad altri Paesi quale direzione prendere, quali relazioni possono avere e in quali alleanze possono entrare. La sovranità dell'Ucraina non potrà mai e non sarà mai oggetto di negoziati", ha affermato la Baerbock. "Ogni ulteriore atto aggressivo avrà un prezzo alto per la Russia, economicamente, strategicamente, politicamente", ha aggiunto.
Mosca ha ripetutamente respinto queste accuse di "aggressione" e ha accusato l'Occidente di usare lo spauracchio russo come scusa per continuare a rafforzare il fianco orientale della Nato in prossimità dei confini della Russia.

Nord Stream 2

Il Nord Stream 2 è costituito da due rami, con una capacità totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno, che collegano le coste russe con la Germania attraverso il Mar Baltico. L'operatore del progetto è Nord Stream 2 AG, società controllata al 100% da Gazprom. I partner finanziari dell'azienda sono Royal Dutch Shell, OMV, Engie, Uniper e Wintershall.
Congresso USA - Sputnik Italia, 1920, 14.01.2022
USA, il senato respinge il disegno di legge sulle sanzioni al Nord Stream 2
Il gasdotto Nord Stream 2 è attualmente in fase di approvazione da parte del regolatore tedesco. Questo processo è stato sospeso, in quanto il regolatore ha ritenuto necessario per Nord Stream-2 AG creare una società con sede legale in Germania e presentare una nuova domanda di certificazione come operatore a suo nome, conformemente alla legislazione europea. Dopo la presentazione e l'accoglimento di tale domanda, il regolatore riprenderà l'iter, prenderà la sua decisione, su cui si esprimerà poi la Commissione Europea. Secondo i media tedeschi, questo processo potrebbe richiedere diversi mesi.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала