Texas, ucciso il sequestratore della sinagoga: liberi gli ostaggi

Polizia del Texas  - Sputnik Italia, 1920, 16.01.2022
Seguici suTelegram
Secondo media locali sarebbe stato ucciso il sequestratore, Mohammad Siddiqui. L'uomo si era barricato in una sinagoga prendendo in ostaggio alcune persone. Liberati tutti gli ostaggi grazie all'intervento delle forze dell'ordine.
Un uomo che si era barricato in una sinagoga trattenendo alcuni ostaggi, e chiedendo il rilascio della sorella, arrestata per terrorismo, è stato ucciso durante l'intervento delle forze dell'ordine locali. Tutti gli ostaggi sono stati liberati.
Lo riporta via Twitter il governatore del Texas, Greg Abbott:
L'uomo aveva preso in ostaggio il rabbino e altre tre persone.
Durante il sequestro aveva ingiuriato contro l'Inghilterra dicendosi pronto a morire, "lasciando sei bei bambini", facendo vari riferimenti all'Islam e gridando più volte "io morirò", come riportano media locali.
La richiesta del sequestratore era la liberazione della sorella, detenuta in un carcere di massima sicurezza presso la "Carswell Air Force Base", vicino a Fort Worth, dopo una condanna a 86 anni di carcere per legami con Al Qaeda* e per aver aggredito e tentato di uccidere un militare americano.
La liberazione degli ostaggi è avvenuta grazie all'intervento delle squadre Swat del dipartimento di polizia locale e dell'Fbi.
La sorella di cui chiedeva la liberazione, soprannominata dai media "lady AL Qaeda", Aafia Siddiqui, è nata in Pakistan, e ha al suo attivo due titoli accademici, conseguiti al Mit e alla Brandies University. Sebbene sospettata da tempo di legami con l'organizzazione terroristica Al Qaeda, è stata arrestata nel 2008 per una aggressione avvenuta a luglio dello stesso anno nei confronti dei soldati americani.
La donna era stata inserita nel 2004 nella lista dell'Fbi dei collaboratori più pericolosi di Al-Qaeda.
Descritta tra le altre cose dal governo degli Stati Uniti come "donna più ricercata al mondo", era stata assicurata alla giustizia già nel 2003, quando era stata arrestata e rinchiusa nel carcere di Bagram, in Afghanistan.
La donna era stata poi trasferita per motivi di salute nella base americana in Texas.
Di questa mattina la notizia del rilascio degli ostaggi grazie all'intervento delle forze dell'ordine locali.
Polizia francese - Sputnik Italia, 1920, 21.12.2021
Presa di ostaggi a Parigi, rilasciata la seconda persona
* Organizzazione terroristica bandita in Russia ed altri Paesi
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала