Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Caro bollette, Giorgetti convoca il tavolo sull’energia

© Sputnik . Evgeny UtkinIl Ministro allo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti all'inaugurazione della 78esima edizione di Eicma, l’Esposizione Internazionale del Ciclo Motociclo e Accessori
Il Ministro allo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti all'inaugurazione della 78esima edizione di Eicma, l’Esposizione Internazionale del Ciclo Motociclo e Accessori - Sputnik Italia, 1920, 15.01.2022
Seguici su
Mercoledì la riunione al Mise per discutere l’impatto dell’aumento dei costi sul sistema produttivo italiano e sui settori più colpiti.
Il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti passa dalle parole ai fatti e convoca la prima riunione del tavolo sull’energia.
Mercoledì 19 gennaio alle ore 15 in videoconferenza al Mise si terrà l'incontro presieduto dal titolare del dicastero.
Il ministero fa sapere che parteciperanno, tra gli altri, rappresentanti di Confindustria, Confindustria ceramica, Confindustria energia, Aicep, Federbeton, Assocarta, Assovetro, Assomet, Federacciai, Assofond, Federchimica, Federalimentare, Interconnector energy italia, Federlegno Arredo, Anima, Anfia.
Il tavolo avrà al centro della discussione l'impatto dei costi dell'energia sul sistema produttivo.
Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, aveva preannunciato l'incontro in una conferenza stampa alla Camera dove si era soffermato sul tema dei costi dell'energia.
Giorgetti da giorni chiede al governo un nuovo intervento di sostegno, puntando in particolare sul prelievo sugli extra profitti.
"La tempesta energetica che avevamo paventato qualche mese fa è arrivata. Adesso il problema ha due corna: uno immediato rispetto all'aumento dei prezzi e l'altro che ripropone il tema di scelte strategiche che un governo deve fare".

Il duro colpo sulle imprese

Il vice presidente di Confindustria, Maurizio Marchesi, ha lanciato l'allarme sull’impatto del caro bollette.
Il costo dell'energia per le imprese nel 2019 è stato di otto miliardi, nel 2021 di 20 miliardi e la previsione per il 2022 è di 37 miliardi.
Anche la Cgia di Mestre ha dato le sue previsioni negative soprattutto sulle piccole imprese italiane che pagano il 75,6% e il 133,5% in più per elettricità e gas rispetto alle grandi aziende. Una situazione che ha portato alcune realtà a lavorare di notte per risparmiare.
Corrente - Sputnik Italia, 1920, 15.01.2022
L’allarme della Cgia: “Le pmi pagano elettricità e gas più caro delle grandi aziende”
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала