Don't Look Up: asteroide di un chilometro di diametro si avvicinerà alla Terra il 18 gennaio

CC BY 2.0 / Kevin Gill / Earth Impacting AsteroidImpatto frontale con la Terra
Impatto frontale con la Terra - Sputnik Italia, 1920, 14.01.2022
Seguici suTelegram
L'asteroide 7482 (1994 PC1) si avvicinerà alla Terra il 18 gennaio. Nonostante le imponenti dimensioni, oltre un chilometro di diametro, gli scienziati assicurano, tuttavia, che non vi sarà alcun Armageddon e non si presenterà alcuno scenario alla ‘Don't Look Up’, perché la traiettoria, per fortuna, è di tutta sicurezza.
Scoperto il 9 agosto 1994 dall'astronomo Robert McNaught al Siding Spring Observatory di Coonabarabran, in Australia, 7482 (1994 PC1) è uno di quegli asteroidi pietrosi di classe Apollo, che gli scienziati di tutto il mondo tengono costantemente sotto controllo, calcolandone e ricalcolandone l’orbita, poiché i suoi 1,1 chilometri di diametro e la sua velocità di 20 km al secondo (72mila chilometri all’ora), sono qualcosa che, in caso di impatto, effettivamente ricorderebbe uno di quei film di Hollywood o da serie Netflix.
Per fortuna passerà a poco meno di due milioni di chilometri da noi, in pratica circa cinque volte la distanza tra la Terra e la Luna, quindi c’è da stare tranquilli. Per altro, senza telescopi, per quanto elementari, difficilmente lo si potrà cogliere a occhio nudo.
Resta il fatto che è l’oggetto alieno più grande il cui avvicinamento è previsto per quest’anno, e che ha un’orbita intorno al Sole che interseca la nostra, quindi, tra altri duecento anni, ripasserà dalle nostre parti.
Quindi ci sarà tutto il tempo per ricalcolare con cura l’orbita e, casomai le proiezioni dovessero essere come quelle dei film, si spera che tra duecento anni l’umanità avrà trovato un modo per evitare certe sceneggiature da apocalisse.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала