Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Obbligo vaccinale, l'OMS: "Ultima spiaggia e deve essere limitato nel tempo"

Il logo dell'Oms - Sputnik Italia, 1920, 13.01.2022
Seguici su
L'OMS ha invitato i governi dei paesi alla trasparanza e alla chiarezza sull'obbligo di vaccinazione anti-COVID.
L'introduzione dell'obbligo vaccinale dovrebbe essere una misura avente carattere temporaneo e dovrebbe essere considerata come "l'ultima spiaggia".
È questo il monito lanciato dall'Organizzazione mondiale della Sanità, mentre già più di qualche Paese lo ha introdotto, e diversi altri potrebbero farlo nelle prossime settimane e nei prossimi mesi.
"Molte persone esitanti hanno dubbi sinceri a cui si deve rispondere", ha avvertito Mike Ryan, direttore esecutivo del programma di emergenza dell'Oms.
Secondo il funzionario, l'obbligo alla vaccinazione dovrebbe essere "chiaro, esplicito e limitato nel tempo" e dovrebbe accompagnarsi con "un'appropriata comunicazione e chiarimento dei rischi".
L'obiettivo dei governi, secondo Ryan, dovrebbe essere quello di bilanciare al meglio gli evidenti benefici portati dalla vaccinazione e le "le limitazioni ai diritti ed alle libertà individuali".
Una ragazza ascolta musica, Milano - Sputnik Italia, 1920, 11.01.2022
Oms: più della metà dei cittadini europei sarà infettata da Omicron entro le prossime settimane

Dove c'è l'obbligo vaccinale?

Attualmente, sono nove i paesi del mondo in cui l'obbligo vaccinale vige o scatterà entro poche settimane, in alcuni di essi è limitato a specifiche fasce d'età, proprio come in Italia.
Si tratta di Austra (a partire da febbraio), Grecia (a breve per i 60+), Ecuador (a partire dai 5 anni), Italia (da febbraio per gli ultracinquantenni), Indonesia, Micronesia, Repubblica Ceca (a breve per i maggiori di 60 anni), Tagikistan e Turkmenistan.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала