Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ministero della Difesa tedesco invita a non confondere la questione ucraina e il Nord Stream-2

© Sputnik . Dmitrij Leltschuk / Vai alla galleria fotograficaGasdotto
Gasdotto  - Sputnik Italia, 1920, 13.01.2022
Seguici su
Il dicastero ha ribadito l'importanza, dal punto di vista prettamente economico, del progetto Nord Stream-2.
Il ministro della Difesa tedesco, Christina Lambrecht, ha invitato a non confondere la discussione sulla situazione in Ucraina e la certificazione del gasdotto Nord Stream-2.
Lo ha dichiarato in diretta alla stazione radio tedesca RBB:

"Non dovremmo tirare dentro il Nord Stream-2 nel conflitto in Ucraina", ha detto la Lambrecht.

Secondo la politica tedesca, la questione ucraina deve essere risolta solo attraverso negoziati e senza riferimento ad argomenti che non hanno nulla a che fare con essa.
In conclusione, la Lambrecht ha rimarcato che il progetto del gasdotto Nord Stream-2 persegue obiettivi di carattere squisitamente economico.
Un gasdotto - Sputnik Italia, 1920, 11.01.2022
Socialdemocratici tedeschi ribadiscono sostegno a gasdotto Nord Stream 2
Nei giorni scorsi, anche il Partito Socialdemocratico tedesco, per voce del segretario generale Kevin Kühnert, aveva espresso il proprio sostegno alla realizzazione del progetto Nord Stream-2.

Nord Stream-2

Il Nord Stream-2 è costituito da due rami, con una capacità totale di 55 miliardi di metri cubi di gas all'anno, che collegano le coste russe con la Germania attraverso il Mar Baltico. L'operatore del progetto è Nord Stream-2 AG, società controllata al 100% da Gazprom. I partner finanziari dell'azienda sono Royal Dutch Shell, OMV, Engie, Uniper e Wintershall.
Il gasdotto Nord Stream-2 è attualmente in fase di approvazione da parte del regolatore tedesco. Questo processo è stato sospeso, in quanto il regolatore ha ritenuto necessario per Nord Stream-2 AG creare una società con sede legale in Germania e presentare una nuova domanda di certificazione come operatore a suo nome, conformemente alla legislazione europea. Dopo la presentazione e l'accoglimento di tale domanda, il regolatore riprenderà l'iter, prenderà la sua decisione, su cui si esprimerà poi la Commissione Europea. Secondo i media tedeschi, questo processo potrebbe richiedere diversi mesi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала