Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Inviato russo all'OSCE: la Russia risponderà se l'Occidente rifiuta le garanzie di sicurezza

© Sputnik . Kirill Kallinikov / Vai alla galleria fotograficaNews briefing of Foreign Ministry spokesman Alexander Lukashevich
News briefing of Foreign Ministry spokesman Alexander Lukashevich - Sputnik Italia, 1920, 13.01.2022
Seguici su
Mosca chiede all'Occidente di fornire una risposta in tempi certi sulle proposte avanzate alla fine dello scorso mese di dicembre.
La Russia dovrà adottare delle misure qualora gli Stati Uniti e la NATO non forniranno una risposta costruttiva alle garanzie di sicurezza richieste dalla Russia entro un termine ragionevole.
Ad affermarlo è il Rappresentante permanente della Russia presso l'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), Alexander Lukashevich:
"Se non riceveremo una risposta costruttiva alle proposte che abbiamo avanzato entro un termine ragionevole e la politica aggressiva nei confronti della Russia continuerà, non avremo altra scelta che trarre le nostre conclusioni e adottare tutte le misure necessarie per mantenere l'equilibrio strategico di potere e prevenire minacce inaccettabili alla nostra sicurezza nazionale", ha detto Lukashevich al Consiglio Permanente dell'OSCE.
Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg e il viceministro degli Esteri russo Jens Stoltenberg - Sputnik Italia, 1920, 13.01.2022
Posizioni Russia e NATO inconciliabili, ma il dialogo è ripartito
Il funzionario ha aggiunto che "qualsiasi tentativo di trascinare il processo di negoziati costruttivi sulle garanzie di sicurezza nel quadro dei dialoghi Russia-USA e Russia-NATO o di restringerlo all'inutile scambio di posizioni più e più volte determinerà un inevitabile deterioramento della situazione della sicurezza per tutti i paesi senza eccezioni".

La Russia ha presentato il mese scorso progetti di accordi sulle garanzie di sicurezza alla NATO e agli Stati Uniti che prevedono la rinuncia da parte dell'Alleanza Atlantica ad un'espansione della verso Est, il non dispiegamento di missili a corto e medio raggio in grado di raggiungere i propri confini e la rinuncia dell'adesione dell'Ucraina e di altre ex repubbliche sovietiche alla NATO.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала