Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Texas: madre mette figlio positivo al COVID nel bagagliaio dell’auto, non voleva contagiasse

© Sputnik . Виталий Тимкив / Vai alla galleria fotograficaIl bagagliaio di un’auto
Il bagagliaio di un’auto - Sputnik Italia, 1920, 12.01.2022
Seguici su
Una madre in Texas è stata accusata di aver messo in pericolo suo figlio 13enne, mettendolo nel bagagliaio della sua auto, per portarlo ad un test Covid. Lo avrebbe fatto per evitare di essere esposta al virus e che il minore infettasse altri, si è giustificata.
Secondo il mandato del procuratore distrettuale della contea di Harris, la signora, Sarah Beam, 41 anni, che a quanto pare sarebbe un’insegnante (Cypress Falls High School nel Cy-Fair Independent School District), è stata accusata di essersi presentata in un sito per test COVID nell'area di Houston, il 3 gennaio, con il figlio nel bagagliaio dell’auto.
Il direttore dei servizi sanitari del centro per i test, ha dichiarato che stava raccogliendo informazioni dalle auto in fila per i test COVID, quando "ha trovato un'autista donna, successivamente identificata come Sarah Beam, con il suo bambino nel bagagliaio della sua auto".
Il direttore sanitario ha raccontato alla polizia di come "l'imputata ha detto che suo figlio, un bambino di 13 anni, era nel bagagliaio dell'auto perché contagiato”.
Secondo il mandato, quindi, i fatti si sarebbero svolti nel seguente modo: Il figlio era risultato positivo, doveva eseguire test successivi per vedere se l’infezione era passata, la madre, per non essere infettata e per non infettare gli altri, lo avrebbe portato a fare il test con, diciamo, qualche ‘precauzione eccessiva’, così che, quando il direttore sanitario ha chiesto dove fosse il bambino che doveva fare il tampone, la signora Beam sarebbe andata candidamente ad aprire il portabagagli posteriore.
Per verificare l’accusa, tanto era sembrata inverosimile in un primo momento, la polizia è andata a visionare le telecamere di sorveglianza, che effettivamente avevano ripreso la scena ‘alla Tarantino’, con la donna che alla domanda “Bhé, dov’è il ragazzo?”, scende dall’auto e va tranquillamente ad aprire il cofano posteriore.
La signora è stata rilasciata domenica su cauzione di 1.500 dollari e pare sia anche stata messa in congedo dalla scuola in cui lavora.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала