Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Rapporto Agenas, terapie intensive in aumento in 11 regioni

© Sputnik . Pavel L'vov / Vai alla galleria fotograficaUnità di terapia intensiva
Unità di terapia intensiva - Sputnik Italia, 1920, 12.01.2022
Seguici su
Situazione particolarmente grave nella Provincia Autonoma di Trento, dove si è arrivati sopra al 30%.
Il tasso di occupazione dei posti letto nei reparti ospedalieri di terapia intensiva, a livello nazionale, è salito al 18%.
Lo si apprende dai dati Agenas, riferiti all'11 gennaio 2022, confrontati con il giorno precedente (+1%).
Crescono 11 regioni in tutto lo stivale: la PA di Trento arriva al 31%, sale del 4% l'Abruzzo, fino al 18%, del 3% la Sicilia, ora al 20%, e l' Umbria (16%).
Salgono anche Calabria (20%), Campania (12%), Lombardia (17%), Piemonte (24%), Puglia (10%), Sardegna (14%) e Toscana (21%).

Il tasso cala in Friuli (al 21%) e PA Bolzano (17%). Stabile la situazione in Basilicata (3%), Emilia Romagna (17%), Lazio (21%), Liguria (20%), Marche (22%), Molise (5%), Val d'Aosta (18%) e Veneto (20%).

Per quanto riguarda la percentuale di letti occupati nei reparti ospedalieri di area non critica, si è passati al 27% (+1%).
In 24 ore, il tasso è cresciuto in 13 regioni: situazione critica in Valle d'Aosta, che con il +8% sale al 54%, e in Calabria, dove si è toccato il 38.
Aumentano anche Abruzzo (al 26%), Basilicata (21%), Emilia Romagna (24%), Lazio (25%), Lombardia (31%), PA di Trento (24%), Piemonte (33%), Puglia (17%), Sardegna (13%), Sicilia (32%) e Veneto (25%).

Infine, percentuali stabili in Campania (25%), Friuli (28%), Marche (25%), Toscana (22%). Cala in Liguria (38%), Molise (13%), Bolzano (15%) e Umbria (30%).

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала