Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

De Luca su tutte le furie attacca Draghi: "demagogico e sconcertante"

Vincenzo De Luca - Sputnik Italia, 1920, 11.01.2022
Seguici su
Le scuole devono restare aperte, come aperto è tutto il resto del Paese, altrimenti è un ritorno al passato. Questo il messaggio pacato del presidente del Consiglio Mario Draghi durante la conferenza stampa di ieri sera.
E il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, non l’ha presa bene ed è andato su tutte le furie, perché ha ritenuto quel passaggio direttamente legato alla sua decisione di non riaprire le scuole in Campania dopo la pausa natalizia.

“Ho ascoltato ieri la conferenza stampa del presidente del Consiglio che ho trovato per un verso sconcertante e per un altro verso insopportabilmente demagogica”, ha detto quest’oggi De Luca, come riportato da Fanpage.

De Luca è stato battuto in tribunale, la sua ordinanza è stata stracciata dalla decisione del Tar della Campania su ricorso di un gruppo di genitori e della Presidenza del Consiglio dei ministri, attraverso l’Avvocatura di Stato.
Il presidente della Campania ha quindi aggiunto:
“Draghi ha scelto un obiettivo di comodo per parlare per mezz'ora, candidandosi anche lui a iscriversi al club degli sfondatori di porte aperte. Chi ha chiesto la Didattica a distanza? E trovo sconveniente che non ci sia stata una risposta di merito al problema limitato alla Regione Campania”.
Conferenza stampa del Presidente Draghi - Sputnik Italia, 1920, 10.01.2022
L'affondo di Draghi sui no-vax: "Problemi dipendono da loro"
E poi De Luca ha fatto notare che oggi, a scuola, ci sono bambini senza le mascherine Ffp2, perché nessuno le ha mandate, e classi costrette a fare lezione con le porte e le finestre aperte, per far arieggiare.
Ma il presidente De Luca è un fiume in piena, e ha aggiunto:
“Se può fare piacere anche la Campania da oggi può dire che va tutto bene, che è tutto aperto, che il Covid è un raffreddore e, se volete, posso anche giurarvi di aver visto il presidente Draghi camminare sulle acque del Tevere”.
E ha detto questo, De Luca, in riferimento all’elezione del presidente della Repubblica, perché lui ha “la sensazione però che saremo chiamati tutti quanti a dire da qui al presidente della Repubblica che in Italia va tutto bene, che l'economia gira, che le scuole sono aperte e che viviamo nel migliore dei mondi possibili”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала