Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Come muore una gigante rossa? La morte di una stella vista in diretta - Video

© esoLa stella supergigante rossa Betelgeuse nella costellazione di Orione
La stella supergigante rossa Betelgeuse nella costellazione di Orione - Sputnik Italia, 1920, 11.01.2022
Seguici su
Come muoiono le stelle, e in particolare, come muore una stella gigante rossa? Un gruppo di astronomi ha avuto la fortuna di assistere allo spettacolare evento in diretta, osservando gli ultimi 130 giorni di vita di una supergigante rossa, trasformatasi in una supernova di tipo II al termine dell’evento cosmico.
Gli astronomi hanno così assistito, in tempo reale, all’eiezione immensa di massa ed energia della stella, che ora diventerà miliardi di volte più luminosa di prima, lasciando al centro della massa di gas e polveri spaziali una stella di neutroni o, perché no, un buco nero.
L’evento è stato assistito in diretta da una squadra di astronomi della Northwestern University e dell'Università della California a Berkeley, con l’ausilio di due telescopi collocati alle Hawaii, il Pan-Starrs e il Keck Observatory.
I risultati delle osservazioni scientifiche sono stati pubblicati il 6 gennaio 2022 sulla rivista The Astrophysical Journal, con un articolo dal titolo emblematico: Ultimi attimi.
La supergiante rossa era stata scoperta nell’estate 2020 per l’enorme luminosità che stava eiettando nello spazio. Luce che non è sfuggita al telescopio Pan-Starrs, collocato sulla cima del vulcano Haleakala, nell’isola Maui alle Hawaii.
E pochi mesi dopo, nell’autunno del 2020, la gigantesca e impressionante esplosione che ha illuminato il cielo.
Utilizzando il Low Resolution Imaging Spectrometer (Lris) dell’Osservatorio Keck, che si trova alle Hawaii, gli astronomi hanno potuto osservare e registrare il favoloso lampo emesso dalla supernova, ottenendo lo spettro della luce prodotta dalla stella morente Sn 2020tlf.
L’osservazione ha rivelato agli scienziati qualcosa che non conoscevano prima. Si pensava infatti che una supergigante rossa, prima di morire, fosse al quanto quiescente, ed invece vivono fasi drammatiche, con espulsioni tumultuose di gas che precedono di pochi istanti il loro collasso.
La morte di una stella gigante rossa è un evento affascinante, ma, a ben riflettere, anche spaventosamente drammatico.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала