Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccino antinfluenzale influisce sul Covid-19? La risposta di uno studio danese

© Filippo AttiliInfermiera prepara un vaccino
Infermiera prepara un vaccino - Sputnik Italia, 1920, 10.01.2022
Seguici su
La vaccinazione antinfluenzale non ha mostrato di influire sul rischio di contagio o sulla gravità del Covid-19.
Scienziati danesi hanno pubblicato sul The Journal of Infectious Diseases i risultati del primo studio che confronta il rischio di infezione e gli esiti clinici del Covid-19 tra vaccinati e non vaccinati contro il virus dell'influenza. Allo studio hanno preso parte più di 46mila operatori sanitari danesi.
In precedenza studi di laboratorio che analizzano le risposte immunitarie dei malati di Covid-19 hanno dimostrato che il vaccino antinfluenzale può fornire una certa protezione contro il coronavirus. Tuttavia alcuni scienziati hanno sollevato preoccupazioni sul fatto che un vaccino antinfluenzale potrebbe aumentare il rischio di infezione da parte del SARS-CoV-2 o peggiorare la gravità della malattia.
Un team di ricercatori danesi guidati da Jonas Henrik Kristensen, dell'ospedale universitario di Copenaghen, ha deciso di testare se la vaccinazione antinfluenzale influisca sul rischio di contrarre il Covid-19.
Gli autori hanno elaborato i dati di 46.112 operatori sanitari della regione metropolitana di Copenaghen e della regione Selandia che sono stati testati per gli anticorpi contro il SARS-CoV-2 tre volte nel 2020 e per cui erano disponibili informazioni sulla vaccinazione antinfluenzale. Tra questi, 3.379 persone si sono ammalate di Covid-19 con sintomi o erano state ricoverate in ospedale.
Microscopio elettronico - Sputnik Italia, 1920, 10.01.2022
Anticorpi dopo guarigione dal Covid possono essere pericolosi
Dopo aver aggiustato i dati con l'età e la presenza di comorbidità, gli scienziati hanno scoperto che il rapporto di rischio di contrarre l'infezione da coronavirus nei vaccinati contro l'influenza oscillava dallo 0,93 allo 1,01 rispetto ai partecipanti non vaccinati. I rischi di decorso sintomatico e ricovero sono risultati rispettivamente 1,02-1,03 e 0,89-0,91. Nel sottogruppo selezionato di 1.841 partecipanti di età superiore ai 65 anni, il rischio di infezione per i vaccinati era 0,93-0,99 rispetto ai non vaccinati e il rischio di ricovero era a livello di unità.
Da questi dati, gli autori dello studio hanno concluso che la vaccinazione antinfluenzale non influisce sul rischio di contrarre l'infezione del SARS-CoV-2 o sulla gravità del decorso del Covid-19.
Questi risultati sono coerenti con quelli di uno studio precedente che sfruttava i tamponi molecolari o i dati sierologici.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала