Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scuole chiuse in Campania, Tar accoglie ricorso del governo e sospende ordinanza De Luca

Vincenzo De Luca - Sputnik Italia, 1920, 10.01.2022
Seguici su
Si torna a scuola in presenza anche in Campania, il Tar regionale dà ragione al gruppo di genitori e al governo che avevano impugnato l’ordinanza numero 1 del 7 gennaio, con cui il presidente della Regione Vincenzo De Luca aveva inviato in didattica a distanza l’infanzia e la primaria.
La quinta sezione del Tar Campania, con presidente il giudice Maria Abruzzese, emette un decreto che accoglie il ricorso e fissa la camera di consiglio.
In teoria da domani martedì 11 gennaio le scuole dovrebbero riaprire in tutta la Regione, tuttavia non bisognerebbe dimenticare che singoli Comuni hanno emesso ordinanze sindacali che hanno chiuso le scuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole superiori.
E mentre le associazioni “No Dad” e il Codacons esultano perché dicono che ora si torna a scuola, oggettivamente la situazione è ben più caotica e di là dall’essere stata risolta, appunto per il permanere delle ordinanze emesse dai singoli sindaci.
Nel Comune di Nola e in quello di Pomigliano D’Arco in provincia di Napoli, ad esempio, resta fino al 22 gennaio in vigore la sospensione dell’attività didattica di ogni ordine e grado.
Inoltre, per stessa ammissione del Ministro dell'Istruzione, oggi le scuole hanno riaperto tra carenza di personale, e problemi nel trasporto pubblico.
I presidi nei giorni scorsi avevano scritto a Draghi per chiedere di riformulare le regole di rientro in classe, che secondo loro sono non attuabili.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала