Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ritorno a scuola, Bertolaso polemizza con il governo: trattate peggio degli stadi

Guido Bertolaso - Sputnik Italia, 1920, 10.01.2022
Seguici su
Il coordinatore della campagna vaccinale in Lombardia, Guido Bertolaso, non fa sconti sul ritorno a scuola dopo le vacanze natalizie. Se da un lato ritiene che il rientro debba avvenire “senza discussioni”, dall’altra ritiene anche che bisognava dedicargli “più attenzioni”.
“Sembra di colpo che le classi siano diventate un pericoloso e ingestibile cluster. La realtà è che basterebbe tenere liberi e snelli i canali di monitoraggio per gestire i casi nelle classi. Invece gli hub per i tamponi o le farmacie vengono ingolfate da chi non ha urgenza. Lasciamo gli spazi agli studenti”, dice Bertolaso intervistato dal Corriere di Milano.
E ricorda che lo scorso anno si andava a scuola senza i vaccini, e mentre imperversava la seconda ondata.
Non comprende, quindi, come mai ora che la campagna vaccinale è disponibile fino all’età di 5 anni, di colpo la scuola sia considerata un pericoloso luogo dove possono scoppiare i focolai.
Ecco perché Bertolaso si stupisce che “si sia creato un dibattito solo sulla scuola, molto prima di quello sugli stadi o altre attività sociali come palestre o piscine”.
In Lombardia la campagna vaccinale delle fasce più giovani procede ed è un successo. Bertolaso afferma che ora le prenotazioni dei più piccoli corrono più veloci del virus.
E tra una settimana si vedranno gli effetti anche nella fascia di età 5–11 anni, poiché riceveranno la seconda dose. Inoltre adesso si possono vaccinare con terza dose anche gli studenti tra i 12 e 16 anni.
In Lombardia presto si vaccinerà anche la notte, in particolare a Sesto San Giovanni, per tre venerdì di fila.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала