Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Di Maio: Italia preoccupata, stop alla violenza in Kazakistan

© Sandro WeltinLuigi di Maio al Consiglio d'Europa
Luigi di Maio al Consiglio d'Europa - Sputnik Italia, 1920, 10.01.2022
Seguici su
Per uno stop alla vendita di armi al Paese asiatico travolto dalle violenti proteste all'inizio dell'anno, il titolare della Farnesina ha dichiarato che "ci coordineremo con i partner internazionali ed europei".
Al termine dell'incontro a Roma con il capo della diplomazia tedesca Annalena Baerbock, Luigi Di Maio ha espresso alcuni commenti sulla situazione in Kazakistan, sottolineando l'interesse di Roma per gli eventi nel Paese asiatico e chiedendo lo stop immediato alle violenze.
"L'Italia segue con grandissima preoccupazione la situazione in Kazakistan, un importante partner per Italia e Ue, ed ovviamente chiediamo con forza che le violenze cessino immediatamente".
Per uno stop alla vendita di armi al Paese asiatico travolto dalle violenti proteste all'inizio dell'anno, il titolare della Farnesina ha dichiarato che "ci coordineremo con i partner internazionali ed europei".
Di Maio ha poi ribadito che "siamo totalmente disponibili a sostenere la stabilizzazione e l'allentamento dell'escalation" nel Paese asiatico.
In precedenza nel corso della giornata il presidente russo Vladimir Putin, intervenuto nel vertice dei Paesi dell'alleanza CSTO, aveva parlato di "metodi alla Maidan" usati in Kazakistan durante le violente proteste di inizio anno, rilevando che i tentativi di ingerenza straniera nella regione non termineranno.
Tokayev - Sputnik Italia, 1920, 10.01.2022
Kazakistan, vertice dei Paesi CSTO - Aggiornamenti. Tokayev: il Paese ha resistito a tentato golpe
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала