Omicron svuota le palestre: boom di allenamenti da remoto

© Depositphotos / TonodiazUna ragazza in palestra
Una ragazza in palestra - Sputnik Italia, 1920, 09.01.2022
Seguici suTelegram
Con l'arrivo della nuova variante del Covid aumenta il numero di sportivi che preferisce allenarsi a casa, piuttosto che in palestra. Ed è boom di piattaforme e dispositivi per l'allenamento condiviso.
Il mercato delle tecnologie legate allo sport crescerà del 10 per cento nel 2022. Sono le previsioni della Consumer Technology Association (Cta), l’ente che ha organizzato l’edizione 2022 del Consumer Electronic Show, che si è svolta a Las Vegas, negli Stati Uniti.
"Abbiamo assistito a una proliferazione di apparecchiature connesse, poiché i fanatici dello sport hanno dovuto cambiare il modo in cui si allenano", si legge in un rapporto citato dall’agenzia Agi.
Ed ora, con i contagi che non smettono di crescere per effetto della variante Omicron, il numero degli sportivi che diserterà la palestra per allenarsi tra le mura domestiche è destinato a salire di nuovo.
E così il mercato di prodotti tecnologici e app per allenarsi da remoto, che nel 2021 ha toccato quota 3,8 miliardi di dollari, promette di espandersi ulteriormente.

A svuotare ancora le palestre, che in Italia, da lunedì 10 gennaio fino alla fine dello stato di emergenza, il 31 marzo, saranno accessibili soltanto a chi è in possesso del super green pass, è la paura del contagio, ma anche le nuove abitudini connesse al lavoro da remoto.

Доктор Дэйв Ким рассказывает о цифровом мониторинге здоровья мозга iSyncWave и светодиодном терапевтическом шлеме во время презентации для СМИ CES Unveiled на выставке CES 2022 в Лас-Вегасе - Sputnik Italia, 1920, 08.01.2022
Gadget del futuro al CES 2022 di Las Vegas
Ma dopo due anni di pandemia, la novità è che sempre più aziende hanno messo a punto servizi e dispositivi per permettere di allenarsi insieme anche da casa, non perdendo i benefici connessi alla pratica di gruppo.
"Dato che non possiamo più condividere lo stesso spazio fisico, almeno non in tempo reale, dobbiamo farlo virtualmente", è il pensiero di Jeremy Needham, creatore di Liteboxer, una piattaforma virtuale per il pugilato, che organizza anche gare e competizioni, presentata al Ces di Las Vegas.
Sebbene a novembre i marchi che producono apparecchiature per praticare sport in casa abbiano subito qualche contraccolpo a Wall Street, a causa delle riaperture, con l’arrivo di Omicron le iscrizioni in palestra hanno fatto registrare un nuovo calo.
E così la forbice dei consumatori che preferisce allenarsi a casa, anche con i centri sportivi aperti, si è allargata.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала