Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ita, verso l'alleanza con i tedeschi: Lufthansa vuole il 40 per cento della società

© Foto : Ita AirwaysLogo della nuova compagnia Ita Airways
Logo della nuova compagnia Ita Airways - Sputnik Italia, 1920, 09.01.2022
Seguici su
È sfida tra Delta e Air France, Lufthansa e British Airways per includere Ita nelle rispettive alleanze industriali. Secondo un dossier non ufficiale, la compagnia tedesca sarebbe pronta ad acquisire il 40 per cento delle quote della nuova compagnia di bandiera italiana.
Secondo le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi sui quotidiani italiani, la questione sarebbe stata toccata anche durante l’incontro, a Roma, tra il premier Mario Draghi e il nuovo cancelliere tedesco Olaf Scholz.
Ora, a tracciare i contorni di un'ipotetica partnership tra la neonata Ita e il colosso tedesco dei cieli, Lufthansa, ci sarebbe anche un dossier ufficioso, che spiega come l’azienda punterebbe ad entrare nel capitale dell’erede della vecchia Alitalia, acquisendo una quota tra il 15 e il 40 per cento, oltre a sviluppare una serie di accordi a livello commerciale e trasformare Fiumicino in un nuovo snodo.
L’interesse è reciproco: il gruppo tedesco è attirato dalla nuova compagnia italiana, che punta su sostenibilità, conti in ordine e alti standard di qualità, ma soprattutto dal mercato di casa nostra, da sempre considerato strategico. Ita, da parte sua, è alla ricerca di un partner a cui affiancarsi, per reggere la concorrenza e sopperire alla carenza di aerei e personale, in vista del ritorno del traffico aereo ai livelli pre-pandemici.
Secondo Il Messaggero, nei giorni scorsi i contatti tra i due gruppi si sarebbero “intensificati”. “Sarebbe sbagliato rimanere indipendenti perché saremmo sempre troppo piccoli rispetto ai tre grandi gruppi aerei che operano in Europa”, ha detto il presidente di Ita, Alfredo Altavilla, in un’intervista al quotidiano tedesco Handesblatt, congratulandosi con la compagnia tedesca per essere riuscita “a integrare altri piccoli vettori simili a Ita Airways con grande successo”.

In questo momento, Ita fa parte di SkyTeam, l’alleanza capitanata da Delta e Air France. Ma l’accordo è valido solo per un anno. Non ci sarebbero ostative, quindi, ad un ingresso in Star Alliance, la rivale guidata dai tedeschi di Lufthansa.

Gli americani, però, non sembrano intenzionati a mollare la presa, visto il valore strategico della nuova compagnia di bandiera italiana, che ora si presenta anche con i “fondamentali economici a posto”.
E a concorrere per stringere un’alleanza con Ita, secondo quanto si legge su Affari Italiani, ci sarebbero anche British Airways e Iberia. Nelle scorse settimane, i vertici del gruppo Iag, che comprende la compagnia britannica, Iberia, Vueling e Aer Lingus, avrebbero avuto contatti con Altavilla.
Gli sviluppi delle diverse trattative, in ogni caso, sono destinati ad arrivare a breve. Secondo la Federazione nazionale trasporto aereo, infatti, la partnership industriale andrebbe conclusa “entro il primo semestre del 2022”, per consentire all'azienda di “consolidare lo sviluppo del piano industriale”.
Alfredo Altavilla, nuovo presidente esecutivo di Italia trasporto aereo (Ita) - Sputnik Italia, 1920, 04.11.2021
Altavilla: “Ita non è partita a ranghi ridotti. Adesso cerchiamo un partner alla pari”
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала