Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Francia, approvata legge sul pass vaccinale: i manifestanti no-vax giurano di ‘far incazz*re’ Macron

© Sputnik . Alexey VitvitskyEmmanuel Macron
Emmanuel Macron - Sputnik Italia, 1920, 09.01.2022
Seguici su
Secondo un disegno di legge approvato dall'Assemblea nazionale francese in prima lettura il 6 gennaio, sarà necessario un "pass per i vaccini" per frequentare luoghi pubblici o viaggiare tra le regioni sui trasporti pubblici. La norma del governo del presidente Emmanuel Macron entrerà in vigore a partire dal 15 gennaio.
Circa 105.200 persone in tutta la Francia hanno protestato sabato per i piani del governo di introdurre un nuovo pass a contrasto del coronavirus.
A Parigi, alcuni manifestanti avrebbero dato risposta alla promessa schietta del presidente Emmanuel Macron fatta la scorsa settimana di "far incazz*re" i non vaccinati, cantando "Vi faremo incazz*re".
Si stima che 18.000 persone sono scese in piazza nella capitale Parigi, dove la polizia ha segnalato 10 arresti e tre agenti contusi.
Circa 6.000 manifestanti hanno invece invaso le strade di Tolone, tra le 500 e le 1.000 persone si sono presentate a Bordeaux, 500 a Digione, 650 a Saint-Etienne e quasi 500 a Puy-en-Velay.
Si ritiene che l'affluenza di sabato sia stata quattro volte superiore a quando 25.500 persone hanno marciato in tutto il paese in risposta all'appello di protesta del 18 dicembre scorso.
La gente ha mostrato striscioni che recitavano "No al pass vaccinale", appunto in riferimento al progetto di legge approvato giovedì in prima lettura nella camera bassa del parlamento francese.
A Parigi, diverse migliaia di persone si sono radunate dopo un appello del presidente del partito politico euroscettico Patriots, il candidato presidenziale Florian Philippot. Un'altra manifestazione nel sud-est di Parigi si sarebbe tenuta su iniziativa dei Gilet Gialli.
Mentre il movimento dei Gilet Gialli si è evoluto dalle manifestazioni contro l'aumento dei prezzi del carburante, verso un graduale spostamento dell'attenzione su una gamma più ampia di problemi sociali, di recente i Gilet Gialli hanno protestato contro le politiche del governo legate al contrasto della Covid-19.
In Francia, i cittadini devono mostrare il green pass con la prova di avvenuta vaccinazione o un test Covid-19 negativo in una serie di luoghi pubblici. Tuttavia, secondo una proposta di legge approvata in prima lettura dall'Assemblea Nazionale il 6 gennaio, il pass sanitario è stato trasformato in un più rigoroso "pass vaccinale".
GIlet Gialli - Sputnik Italia, 1920, 17.12.2021
Macron parla dei gilet gialli: "possibile" la rivoluzione
La legge proposta eliminerebbe l'opzione del test PCR negativo per frequentare luoghi pubblici come bar, ristoranti, musei, teatri e palestre. Allo stesso modo, la vaccinazione completa sarebbe necessaria per le persone sopra i 12 anni di età per viaggiare tra le regioni sui trasporti pubblici. L'unica eccezione è l'accesso alle strutture e ai servizi sanitari, per i quali un test Covid-19 negativo resterà sufficiente.
Il governo di Emmanuel Macron ha detto che si aspetta che i nuovi requisiti siano attuati entro il 15 gennaio. Tuttavia, la legge deve ancora passare al Senato, il quale dovrebbe esaminarla all'inizio della prossima settimana.
Il passaggio della legge è arrivato sulla scia delle osservazioni di Macron, che aveva detto al quotidiano Le Parisien, in un'intervista precedente, che "per quanto riguarda i non vaccinati, voglio davvero farli incazz*re" con nuove misure.
"Dobbiamo dire (ai non vaccinati)... non potrete più andare al ristorante. Non potrete più andare a prendere un caffè, non potrete più andare a teatro. Non potrete più andare al cinema", ha detto il presidente.
Rivolgendosi a coloro che si rifiutano di farsi vaccinare, Macron ha detto loro che sono "persone irresponsabili" e che "non sono più cittadini".
Più tardi ha rincarato la dose, affermando, davanti ai giornalisti presenti a una conferenza stampa congiunta a Parigi con il capo della Commissione europea Ursula von der Leyen:
"La gente può arrabbiarsi per un modo di parlare che sembra colloquiale, ma io lo sostengo pienamente. Sono arrabbiato per la situazione in cui ci troviamo, ecco dove sono le vere divisioni nel paese".
Nonostante il fatto che la Francia sia uno dei paesi più vaccinati d'Europa, con più del 90% dei maggiori di 12 anni completamente vaccinato, la nuova variante Omicron della malattia ha fatto aumentare i casi.
La Francia ha registrato 303.669 nuovi casi di coronavirus sabato, con una pressione crescente sugli ospedali.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала