Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Russia entrerà nella top 3 dei produttori di gas naturale liquefatto entro 8 anni

© AP Photo / Koji Sasahara, FileNave cargo per il gas naturale liquefatto
Nave cargo per il gas naturale liquefatto - Sputnik Italia, 1920, 08.01.2022
Seguici su
La Russia diventerà uno dei tre maggiori produttori mondiali di gas naturale liquefatto (LNG) in termini di produzione in cinque-otto anni, lo ha affermato a Sputnik Ekaterina Kolbikova, consulente senior del consulente energetico indipendente russo VYGON Consulting.
"Nel [periodo dal] 2027-2030, la Russia diventerà uno dei primi tre paesi in termini di capacità di liquefazione del gas, superando l'Australia", ha detto Kolbikova.
L'Australia, il Qatar e gli Stati Uniti sono attualmente leader in termini di capacità di liquefazione del gas. Inoltre, il Qatar e gli Stati Uniti hanno in progetto una ulteriore espansione della produzione di gas liquefatto. Secondo il Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti, questi ultimi raggiungeranno il primo posto in termini di volumi di liquefazione del gas entro la fine del 2022. Le compagnie statunitensi dovrebbero produrre 13,9 miliardi di piedi cubi (393,6 milioni di metri cubi) di GNL al giorno, l'Australia dovrebbe produrre 11,4 miliardi di piedi cubi e il Qatar 10,4 miliardi di piedi cubi.
La Russia è attualmente al quarto posto.
"La Russia non si basa solo sul gas distribuito attraverso i gasdotti, al contrario, secondo le nostre stime la percentuale di GNL nell'esportazione [russa] aumenterà dal +16% del 2020, al +28% nel 2025 e fino al +33% nel 2030, in gran parte grazie alla monetizzazione del gas nelle regioni che sono lontane [dal sistema unificato di approvvigionamento del gas]", ha detto Kolbikova.
La strategia commerciale della Russia è diversa da quella degli Stati Uniti, ha aggiunto il consulente.
"Per realizzare un progetto LNG [in Russia], è necessario trovare una fonte supplementare di finanziamento e garantire una capacità di profitto degli investimenti ad un livello di almeno il 15% per l'intero ciclo dalla produzione alla vendita. Questo è un compito difficile, date le incertezze della base di risorse, dei mercati esterni e del contesto normativo", ha detto Kolbikova.
Nel frattempo, le compagnie statunitensi si affidano a finanziamenti a lungo termine più convenienti, per cui devono coprire solo le tasse di tolling (spese operative per il processo di liquefazione del gas). Tutti gli altri rischi, compresi i costi di estrazione del gas e la sua vendita, ricadono sulle spalle dei clienti, ha concluso la consulente.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала