Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Galli: "mi sono curato in ospedale con i monoclonali"

 Massimo Galli - Sputnik Italia, 1920, 08.01.2022
Seguici su
Il professor Galli ha ammesso l'uso dei monoclonali, la terapia su cui aveva acceso l'attenzione il dottor De Donno. "Ma se non avessi avuto le tre dosi di vaccino, molto probabilmente, vista la mia età, sarei in rianimazione".
Replica così a chi lo accusa di esser ricorso a cure domiciliari, e di essersi salvato dalla malattia grazie ad esse e non grazie al vaccino, sottolineando di essersi curato in ospedale.
Il noto virologo ha riferito di stare meglio, dopo aver affrontato il Covid-19, ma che si sente "molto stanco".
Ribadisce l'importanza della vaccinazione:
"Ho fatto la cura con gli anticorpi monoclonali in ospedale perché mi è stato consigliato visti i miei fattori di rischio" ma "se non avessi avuto le tre dosi sarei stato un candidato perfetto per un'evoluzione negativa della malattia e per il ricovero".
Circa il tipo di Covid-19 da lui contratto, il professor Galli si dichiara certo: si tratta della variante Omicron.
Il virus preso da Galli difatti, è stato "isolato e sequenziato".
Riferisce poi di esser quasi certo della circonstanza che lo ha portato ad infettarsi: una cena con 7 persone a tavola, "tutte vecchiotte, tutte vaccinate e tamponate".
"È la croce e la delizia dei tamponi rapidi che, da una parte, sono importanti ma dall’altra non possono rappresentare una garanzia assoluta. Nel mio caso il giorno 2 gennaio ero negativo al test rapido e il 4, dopo aver avuto sintomi la sera prima, ero positivo allo stesso tipo di test", riferisce Il Secolo d'Italia.
Sulle cure che lo hanno portato a guarigione Galli ammette, contro chi lo accusa di aver fatto cure domiciliari, di aver usato gli anticorpi monoclonali, vale a dire quelle stesse cure su cui lo stesso aveva sollevato dubbi:

“Le mie cure non sono state domiciliari. I miei ex collaboratori, che forse mi vogliono un po’ bene, hanno voluto a tutti i costi farmi l’anticorpo monoclonale e me l’hanno fatto, ma non è un favoritismo. (...) Dopodiché, tachipirina. Scoagulato lo sono già di mio purtroppo, avendo fatto un’embolia nel 2019 e assumendo farmaci anticoagulanti”.

Sulla variante Omicron l'infettivologo ribadisce il fatto che la variante ha una diffusione molto rapida, come evidenziato dai dati di questi giorni.
"Alcune evidenze dicono che più una variante presenta mutazioni rispetto all'originale più è possibile che abbia una virulenza inferiore, ma non è stato così né per Alfa né per Delta".
vaccino russo sputnik v - Sputnik Italia, 1920, 08.01.2022
Decreto Covid con obbligo vaccinale over50: è in Gazzetta Ufficiale
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала