Caso Djokovic, i legali presentano documento esenzione da vaccino Covid-19 di dicembre

© Sputnik . Alexey Filippov / Vai alla galleria fotograficaNovak Djokovic, tennista
Novak Djokovic, tennista - Sputnik Italia, 1920, 08.01.2022
Seguici suTelegram
Mentre Novak Djokovic attende in un albergo di Melbourne la decisione del tribunale australiano di lunedì prossimo, i suoi legali presentano per tempo la documentazione aggiuntiva che serve per dimostrare che il tennista è esente dal presentare l’avvenuta vaccinazione contro Covid-19.
I legali hanno presentato un documento in cui si afferma che il 16 dicembre 2021 Djokovic era risultato positivo al test PCR Covid.
Intanto la federazione australiana di Tennis che ha organizzato gli Australian Open, ha dato il massimo supporto, anche legale, a Djokovic e ad un altro tennista che si trova nelle stesse condizioni del primo.
Tale rivelazione è stata fatta dal presidente della federazione Craig Tiley in un video inviato ad uso interno ai collaboratori, ma che è trapelato attraverso il quotidiano Sydney Daily Telegraph, riporta TgCom24.
“Ci sono molte dita puntate e molte colpe, ma posso assicurarvi che il nostro team ha fatto un lavoro incredibile”, direbbe Tiley nel video.
Nello stesso video Tiley avrebbe anche detto:
“Comprendiamo la situazione attuale e stiamo lavorando a stretto contatto con Novak e il suo team, nonché con altre persone e il loro team che si trovano in questa situazione”.
L’accusa rivolta alla federazione australiana di tennis, è di aver fuorviato i tennisti stranieri non vaccinati garantendo loro un lascia passare sulla base di una norma australiana prevista solo per i cittadini australiani.
In Australia, infatti, i cittadini australiani residenti possono ottenere una esenzione temporanea dal vaccino anti-Covid se hanno contratto il virus di recente.
La federazione australiana di tennis, basandosi su questa normativa, avrebbe concesso le esenzioni a Novak Djokovic e ad almeno un altro tennista straniero di cui non si conoscono le generalità.
La norma, tuttavia, non si potrebbe applicare a loro in quanto non cittadini australiani residenti.
Lunedì 10 gennaio il tribunale di Melbourne fornirà una risposta, forse definitiva, al caso Djokovic.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала