Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid-19, il ministro Bianchi assicura il ritorno degli studenti in aula

© AFP 2021 / Tiziana FabiPatrizio Bianchi, ministro dell'Istruzione
Patrizio Bianchi, ministro dell'Istruzione  - Sputnik Italia, 1920, 08.01.2022
Seguici su
Esprime rassicurazione il ministro Bianchi a proposito del ritorno sui banchi di scuola. Chiede "responsabilità da parte di tutti". Cita la legge di bilancio e i 400 milioni stanziati dal governo per "la proroga dell'organico Covid".
Il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi esorta tutti "alla responsabilità". A chi vuole rinviare la riapertura delle scuole risponde così il ministro, tramite le pagine del Corriere della Sera:

"I nostri ragazzi e i bambini che vengono da due anni difficili, caratterizzati da discontinuità che hanno segnato il loro apprendimento (...) Nella legge di bilancio abbiamo stanziato 400 milioni per la proroga dell’organico Covid, che consentirà di affrontare anche questa fase".

Circa poi il ricorso alla Dad, il ministro sottolinea che si è avuta una impennata di casi nelle ultime settimane, ma vi è una grande differenza rispetto all'anno passato: il vaccino.

"Il personale scolastico, anche prima dell’obbligo, era vaccinato già al 95%, studentesse e studenti hanno risposto con entusiasmo e responsabilità alla campagna e nella fascia di età tra i 12 e i 19 anni la copertura è oltre il 75% (...) Chiedo a tutti un atto di responsabilità: a chi tra gli adulti ancora non si è vaccinato, alle famiglie, alle Asl perché tutti insieme acceleriamo la vaccinazione, in particolare dei più piccoli".

Riporta poi il dato europeo, sottolineando che "in nessun Paese dell'aerea Ue si è deciso di chiudere le scuole".
E rincara la dose, dicendo che la Dad è una misura, parafrasando, prevista solo in casi eccezionali e dopo il raggiungimento di una determinata soglia.
"Il ricorso massiccio alla Dad, oggi, come se i vaccini non ci fossero, sarebbe un errore".
Il discorso è in riferimento alla recente decisione del presidente regione Campania De Luca, che con ordinanza ha bloccato la riapertura delle scuole elementari e medie fino al 29 gennaio.
Bambini a scuola - Sputnik Italia, 1920, 08.01.2022
Covid-19 in Campania, scontro aperto tra presidente De Luca e governo
Bianchi a tal proposito annuncia battaglia, e relativa impugnazione da parte del governo contro la decisione di De Luca:
"La legge è molto chiara: permette ai presidenti di Regione di intervenire solo in zona rossa e in circostanze straordinarie. Queste condizioni oggi non ci sono oggi. Ritengo vi siano gli estremi per impugnare quell’atto".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала