Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Obbligo vaccinale, polemica per la multa da 100 euro ai No Vax. Burioni: "Grottesca buffonata"

© Foto : CC BY-SA 2.0Virologo Roberto Burioni
Virologo Roberto Burioni - Sputnik Italia, 1920, 07.01.2022
Seguici su
La multa da 100 euro per gli over 50 che violano l'obbligo vaccinale ha sollevato un'ondata di critiche da parte della comunità scientifica italiana. Un importo troppo basso che qualsiasi no vax sarebbe disposto a pagare pur di non vaccinarsi.
"Buffonata", "presa in giro", provvedimenti di facciata". Medici e virologi italiani sono delusi dalla sanzione da 100 euro per gli over 50 che violano l'obbligo vaccinale. I no vax più irriducibili non si lasceranno convincere da una cifra così bassa.
E' una storia che si ripete. Già negli anni passati tanti genitori antivaccinisti avevano preferito pagare 500 euro di multa piuttosto che sottoporre i propri figli alla vaccinazione obbligatoria prevista per l'iscrizione a scuola.
Roberto Burioni non va per la leggera e ricorda che la sanzione una tantum prevista per chi evade l'obbligo vaccinale è "più o meno equivalente a due divieti di sosta (41€x2). Rende l’obbligo stesso una grottesca buffonata. Dispiace vederla arrivare da un governo che si credeva serio. Spero di avere capito male", twitta il professore del San Raffaele di Milano.
La sanzione da appena 100 euro per la violazione dell'obbligo vaccinale crea mal di pancia anche fra i medici. Per il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo) Filippo Anelli, "non basta ed è inefficace".
"Se dobbiamo attenderci - prosegue - una risposta in ragione di questa sanzione, credo che non andiamo da nessuna parte. Il decreto approvato è importante perché ha un effetto educativo, ma serve ben altro di una sanzione di 100 euro rispetto a chi decide di non rispettare un obbligo di legge", afferma sottolineando che "ne va della credibilità dello Stato".
Per Andrea Crisanti, microbiologo dell'università di Padova, è un "provvedimento di facciata" per far contenti i vaccinati", che "non serve assolutamente a niente come del resto anche l'obbligo per gli over 50". Matteo Bassetti, direttore della clinica di Malattie Infettive dell'ospedale San Martino di Genova, parla di "una presa in giro, non è un decreto per l'obbligo vaccinale, è una vera presa in giro per i vaccinati".
Anche il virologo Massimo Galli, già primario dell'ospedale Sacco di Milano, manifesta il suo scetticismo: "Una multa da 100 euro? Viene da ridere. Trovo che sia una multa assolutamente ridicola, e questa misura non porterà ad ottenere il risultato sperato".
Al coro di critiche si aggiunge il professor Pierluigi Lopalco, immunologo ed ex assessore alla Sanità della Regione Puglia: "Sull'obbligo di vaccinazione per gli ultra50enni inutile commentare. Potrà avere una valenza individuale per proteggere quei pochi italiani che hanno superato i 50 e non hanno fatto alcuna dose di vaccino E non hanno già preso il covid. E non si rivolgeranno ad un avvocato. Dimenticavo: visti i tempi di applicazione del decreto, gli effetti si vedranno alla prossima ondata", scrive su Facebook.
Rispetto agli altri Paesi che hanno adottato l'obbligo vaccinale, l'Italia ha scelto la linea morbida. L'Austria prevede una sanzione di 600 euro e un richiamo ogni tre mesi. In caso di rifiuto persistente la scelta di non vaccinarsi costerà 2.400 euro l'anno.
La Grecia, invece, ha imposto l'obbligo per gli over 60. Chi rifiuta il vaccino dovrà pagare 100 euro al mese finché non deciderà di immunizzarsi. Con queste entrate si finanzieranno gli ospedali greci in prima linea nella lotta contro il Covid-19.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала