Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Proteste in Kazakistan: cosa resta dopo tre giorni di disordini

Seguici su
Le proteste in Kazakistan sono iniziate nei primi giorni del nuovo anno, quando i residenti delle città di Zhanaozen e Aktau hanno preso parte a manifestazioni, protestando contro il duplice aumento del prezzo del gas e del petrolio. Successivamente sono scoppiate proteste in tutto il paese.
© REUTERS / Pavel Mikheyev

Inizialmente, il presidente Kassym-Jomart Tokayev aveva incaricato di creare una commissione per studiare la situazione.

Inizialmente, il presidente Kassym-Jomart Tokayev aveva incaricato di creare una commissione per studiare la situazione. - Sputnik Italia
1/18

Inizialmente, il presidente Kassym-Jomart Tokayev aveva incaricato di creare una commissione per studiare la situazione.

© REUTERS / Pavel Mikheyev

Ha poi licenziato il governo, asserendo che i ministri erano particolarmente responsabili di aver consentito questa situazione di protesta.

Ha poi licenziato il governo, asserendo che i ministri erano particolarmente responsabili di aver consentito questa situazione di protesta. - Sputnik Italia
2/18

Ha poi licenziato il governo, asserendo che i ministri erano particolarmente responsabili di aver consentito questa situazione di protesta.

© REUTERS / Pavel Mikheyev

Il Presidente ha esortato i cittadini a mostrare prudenza e non soccombere alle provocazioni dall'interno e dall'esterno.

Il Presidente ha esortato i cittadini a mostrare prudenza e non soccombere alle provocazioni dall'interno e dall'esterno. - Sputnik Italia
3/18

Il Presidente ha esortato i cittadini a mostrare prudenza e non soccombere alle provocazioni dall'interno e dall'esterno.

© REUTERS / Pavel Mikheyev

La commissione governativa, formata poco dopo, si è detta pronta a tagliare i prezzi, ma le proteste si sono estese ad altre città.

La commissione governativa, formata poco dopo, si è detta pronta a tagliare i prezzi, ma le proteste si sono estese ad altre città. - Sputnik Italia
4/18

La commissione governativa, formata poco dopo, si è detta pronta a tagliare i prezzi, ma le proteste si sono estese ad altre città.

© REUTERS / Stringer

In Kazakistan è stato introdotto lo stato d'emergenza per un periodo di due settimane.

In Kazakistan è stato introdotto lo stato d'emergenza per un periodo di due settimane. - Sputnik Italia
5/18

In Kazakistan è stato introdotto lo stato d'emergenza per un periodo di due settimane.

© AFP 2021 / Abduaziz Madyarov

Ad Almaty, la città più grande del Paese, i manifestanti si sono scontrati con gli agenti della sicurezza.

Ad Almaty, la città più grande del Paese, i manifestanti si sono scontrati con gli agenti della sicurezza. - Sputnik Italia
6/18

Ad Almaty, la città più grande del Paese, i manifestanti si sono scontrati con gli agenti della sicurezza.

© REUTERS / Stringer

Mezzi blindati davanti al municipio di Almaty, prima che questo venisse assaltato dalla folla.

Mezzi blindati davanti al municipio di Almaty, prima che questo venisse assaltato dalla folla. - Sputnik Italia
7/18

Mezzi blindati davanti al municipio di Almaty, prima che questo venisse assaltato dalla folla.

© Sputnik . Aigerim Taubay / Vai alla galleria fotografica

L'edificio della filiale distrettuale di Auezov del partito Nur Otan, che i manifestanti hanno cercato di dare alle fiamme.

L'edificio della filiale distrettuale di Auezov del partito Nur Otan, che i manifestanti hanno cercato di dare alle fiamme. - Sputnik Italia
8/18

L'edificio della filiale distrettuale di Auezov del partito Nur Otan, che i manifestanti hanno cercato di dare alle fiamme.

© AFP 2021

In tutto il Kazakistan Internet è stato chiuso e la trasmissione di numerosi canali televisivi è stata temporaneamente interrotta.

In tutto il Kazakistan Internet è stato chiuso e la trasmissione di numerosi canali televisivi è stata temporaneamente interrotta. - Sputnik Italia
9/18

In tutto il Kazakistan Internet è stato chiuso e la trasmissione di numerosi canali televisivi è stata temporaneamente interrotta.

© Sputnik / Vai alla galleria fotografica

Un'auto ribaltata per strada ad Almaty.

Un'auto ribaltata per strada ad Almaty. - Sputnik Italia
10/18

Un'auto ribaltata per strada ad Almaty.

© REUTERS / Pavel Mikheyev

Un agente di polizia kazako siede all'interno di un furgone della polizia con il parabrezza rotto.

Un agente di polizia kazako siede all'interno di un furgone della polizia con il parabrezza rotto. - Sputnik Italia
11/18

Un agente di polizia kazako siede all'interno di un furgone della polizia con il parabrezza rotto.

© REUTERS / Stringer

Gli scontri più violenti sono avvenuti ad Almaty.

Gli scontri più violenti sono avvenuti ad Almaty. - Sputnik Italia
12/18

Gli scontri più violenti sono avvenuti ad Almaty.

© Sputnik / Vai alla galleria fotografica

La polizia ha usato granate stordenti e gas lacrimogeni durante una delle proteste.

La polizia ha usato granate stordenti e gas lacrimogeni durante una delle proteste. - Sputnik Italia
13/18

La polizia ha usato granate stordenti e gas lacrimogeni durante una delle proteste.

© REUTERS / Pavel Mikheyev

I manifestanti guidano un camion durante una protesta ad Almaty.

I manifestanti guidano un camion durante una protesta ad Almaty. - Sputnik Italia
14/18

I manifestanti guidano un camion durante una protesta ad Almaty.

© REUTERS / Pavel Mikheyev

Sullo sfondo delle proteste in corso in Kazakistan, il presidente Kassym-Jomart Tokayev ha chiesto aiuto alla CSTO "per superare la minaccia terroristica" esterna.

Sullo sfondo delle proteste in corso in Kazakistan, il presidente Kassym-Jomart Tokayev ha chiesto aiuto alla CSTO "per superare la minaccia terroristica" esterna. - Sputnik Italia
15/18

Sullo sfondo delle proteste in corso in Kazakistan, il presidente Kassym-Jomart Tokayev ha chiesto aiuto alla CSTO "per superare la minaccia terroristica" esterna.

© Sputnik

Facendo seguito alla richiesta del presidente Kassym-Jomart Tokayev, che ha definito la situazione nel paese "un'invasione di bande addestrate dall'estero", il Consiglio di sicurezza collettiva della CSTO ha deciso d'inviare forze congiunte di pacificazione in Kazakistan per un periodo di tempo limitato.

Facendo seguito alla richiesta del presidente Kassym-Jomart Tokayev, che ha definito la situazione nel paese "un'invasione di bande addestrate dall'estero", il Consiglio di sicurezza collettiva della CSTO ha deciso d'inviare forze congiunte di pacificazione in Kazakistan per un periodo di tempo limitato. - Sputnik Italia
16/18

Facendo seguito alla richiesta del presidente Kassym-Jomart Tokayev, che ha definito la situazione nel paese "un'invasione di bande addestrate dall'estero", il Consiglio di sicurezza collettiva della CSTO ha deciso d'inviare forze congiunte di pacificazione in Kazakistan per un periodo di tempo limitato.

© Sputnik

Il contingente comprende circa 2.400 uomini, la dislocazione è iniziata nella tarda serata del 6 gennaio (orario kazako), dopo l'arrivo, per via aerea, dei primi contingenti da Russia e Bielorussia.

Il contingente comprende circa 2.400 uomini, la dislocazione è iniziata nella tarda serata del 6 gennaio (orario kazako), dopo l'arrivo, per via aerea, dei primi contingenti da Russia e Bielorussia. - Sputnik Italia
17/18

Il contingente comprende circa 2.400 uomini, la dislocazione è iniziata nella tarda serata del 6 gennaio (orario kazako), dopo l'arrivo, per via aerea, dei primi contingenti da Russia e Bielorussia.

© Sputnik

Le forze russe di pacificazione della CSTO dirette in Kazakistan.

Le forze russe di pacificazione della CSTO dirette in Kazakistan. - Sputnik Italia
18/18

Le forze russe di pacificazione della CSTO dirette in Kazakistan.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала