Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Minacce No Vax ad Antonella Viola: "Niente vaccino ai bambini o colpiremo te e la tua famiglia"

© AFP 2021 / Andrej Ivanov Green Pass esteso anche ai bambini vaccinati nella fascia di età 5-11 ma resta facoltativo
Green Pass esteso anche ai bambini vaccinati nella fascia di età 5-11 ma resta facoltativo - Sputnik Italia, 1920, 06.01.2022
Seguici su
L'immunologa è sotto scorta dopo aver ricevuto una busta contenente un proiettile con una lettera di minaccia. Anonimi la intimavano a dire di non far vaccinare i bambini.
In un clima sempre più teso non si fermano le minacce dei No Vax. Questa volta il bersaglio è Antonella Viola, professoressa dell'Università di Padova, sotto scorta dopo aver ricevuto una busta con un proiettile e una lettera minatoria.
Le modalità scelte dagli anonimi anti-vaccinisti evocano le minacce di stampo mafioso.
"I bambini non si toccano": questo messaggio scritto a caratteri cubitali domina il foglio di poche righe scritte a macchina.
L'intento è quello di intimare l'immunologa a non promuovere la vaccinazione pediatrica.
"Se non cambia le sue interviste dicendo che i bambini non vanno vaccinati saremo ben lieti di colpire lei e la sua famiglia", si legge nella lettera riportata dal Corriere della Sera.
"Tranquilla, non morirà nessuno ma due pallottole calibro 22 nella pancia e nelle ginocchia - minacciano - non uccidono, fanno solo un gran male". Poi il finale inquietante: "Non seguiranno altri comunicati".
La busta è stata recapitata due giorni fa nel suo ufficio del dipartimento e aperta da due collaboratrici. La dottoressa Viola, che al momento si trova all'estero, ha confermato stamattina sul suo profilo Facebook.

"Questi sono i novax che sanno solo odiare, rifiutare logica e leggi, creare tensione e violenza", il suo commento.

L'immunologa si dice "ovviamente amareggiata perché ho speso gli ultimi 2 anni a servizio della collettività, senza risparmiarmi, sottraendo tempo alla mia famiglia e a me stessa. Sono incazzata con chi strizza l’occhio a certa gente, a chi mette in dubbio la nostra serietà e libertà da qualunque condizionamento. Ma continuerò a fare del mio meglio per dare voce alla scienza e parlare a chi vuole ascoltare. Sempre guidata da etica, responsabilità e amore", conclude il post.
Sono tantissimi i messaggi di solidarietà che la dottoressa Viola ha ricevuto dopo aver comunicato le minacce subite. Il senatore e giornalista Sandro Ruotolo è tra i primi a manifestare la propria vicinanza.
"Stiamo tutti con lei. Solidarietà convinta. Il clima d’odio e di violenza di pochi è inaccettabile. W la Scienza", scrive.
Oltre a lui, i giornalista Saverio Tommasi e Lorenzo Tosa hanno ringraziato l'immunologa per il suo lavoro da divulgatrice scientifica.
"Solidarietà assoluta, dottoressa Viola. In questi tempi balordi e al rovescio, questa lettera è (purtroppo) una medaglia ulteriore di credibilità e autorevolezza scientifica. Ma non per questo può essere tollerata. Grazie per il suo incessante e coraggioso lavoro quotidiano. Sappia che non è sola", ha scritto Tosa.
Antonella Viola non è la prima scienziata ad essere presa di mira dalle frange più fondamentaliste del movimento No Vax. Prima di lei anche il professor Matteo Bassetti aveva denunciato di essere stato minacciato per le sue posizioni pro-vaccino.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала