Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Kazakistan, CSTO invia forze di peace keeping per stabilizzare la situazione nel Paese

© Sputnik . Максим Богодвид / Vai alla galleria fotograficaEsercitazioni delle forze di peace keeping di CSTO
Esercitazioni delle forze di peace keeping di CSTO - Sputnik Italia, 1920, 06.01.2022
Seguici su
Le forze del CSTO avranno compiti di protezione delle basi militari e delle comunicazioni statali e assisteranno le forze di polizia nel tenere sotto controllo i disordini.
Il segretariato dell'Organizzazione del Trattato per la sicurezza collettiva (CSTO) ha dichiarato giovedì che il blocco sta inviando forze di peacekeeping in Kazakistan e che diverse unità stanno già svolgendo i loro compiti nel paese.

"Al momento, la parte russa del contingente di mantenimento della pace è in fase di trasferimento nel territorio del Kazakistan da parte delle forze aerospaziali russe. Le prime unità delle hanno già iniziato a svolgere i loro compiti", si legge in un comunicato ufficiale.

Secondo quanto dichiarato, il contingente ricoprirà incarichi di protezione delle basi militari e delle comunicazioni statali, oltre ad assistere la polizia nel mettere freno ai disordini.
Le forze di peace keeping potranno contare su effettivi provenienti da cinque Paesi: Armenia, Bielorussia, Kirghizistan, Russia e Tagikistan.

Il dispiegamento delle forze di peacekeeping del CSTO

L'Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva (CSTO) ha disposto il dispiegamento di forze di peacekeeping in Kazakistan per un periodo di tempo limitato per stabilizzare la situazione nel Paese in seguito alla richiesta del presidente kazako Kassym-Jomart Tokayev.
A riferirlo nelle scorse ore è stato il premier armeno Nikol Pashinyan, al termine di un colloquio telefonico con il capo di stato kazako.
"In relazione alla richiesta del presidente kazako Tokayev e in considerazione della minaccia alla sicurezza nazionale e alla sovranità della Repubblica del Kazakistan causata, tra l'altro, da interferenze esterne, il Consiglio di sicurezza collettiva della CSTO, in conformità con l'articolo 4 del Trattato di sicurezza, ha deciso di schierare le forze collettive di mantenimento della pace della CSTO in Kazakistan", ha scritto Pashinyan su Facebook.
Secondo quanto affermato dal Segretariato della CSTO, l'appello di assistenza del Kazakistan è stato lanciato facendo riferimento all'intrusione nel Paese di bande terroristiche addestrate dall'estero.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала