Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

India, anziano riceve 11 dosi di vaccino anti-COVID e ne vuole di più: "è meraviglioso"

© REUTERS / Francis MascarenhasUn centro vaccinazione anti-COVID in India
Un centro vaccinazione anti-COVID in India - Sputnik Italia, 1920, 06.01.2022
Seguici su
Nello stato indiano del Bihar i medici hanno impedito a un uomo di 84 anni di farsi somministrare la dodicesima dose di vaccino contro il coronavirus, riporta il giornale India Today.
Il residente del villaggio Orai, ex impiegato del dipartimento postale Brahmadev Mandal, non è riuscito a ricevere un'altra, la dodicesima, dose di vaccino contro il coronavirus, grazie all'attenzione dei medici.
Mandal stesso ha dichiarato di aver ricevuto 11 dosi di vaccino poiché "hanno avuto un effetto benefico su di lui", scrive il giornale.
L'uomo ha raccontato che aveva ricevuto la sua prima dose il 13 febbraio dello scorso anno e da allora si faceva inoculare in media una dose al mese, ad eccezione di settembre, quando se lo è fatto iniettare tre volte.
"Il governo ha creato una cosa meravigliosa. Ho preso molti benefici dal vaccino. Questo è il motivo per cui l'ho preso in maniera sistematica", ha raccontato Mandal.
L'uomo è stato vaccinato in siti differenti e ha fornito la sua carta d'identità biometrica Aadhaar e il numero di telefono otto volte per ricevere il vaccino, ma tre volte ha usato la tessera elettorale e il numero di telefono di sua moglie.
Secondo i funzionari della sanità pubblica, l'indiano ha approfittato di un difetto nel software del sito di monitoraggio dei vaccini, che rimuove automaticamente i dati duplicati dal database. Le autorità della contea di Madhepura hanno avviato un'indagine sul caso.
Vaccini anti-Covid - Sputnik Italia, 1920, 04.01.2022
Arrestato ad Ascoli Piceno il medico dei no-vax: faceva finta di fare le punture e buttava le dosi
La campagna di vaccinazione contro il coronavirus è stata avviata in India a metà gennaio dello scorso anno. I primi a ricevere il vaccino sono stati medici e operatori in prima linea, così in India sono chiamati coloro che hanno aiutato i medici nella lotta al coronavirus: polizia e servizi di emergenza. In seguito le autorità hanno iniziato a vaccinare le persone di età superiore ai 50 anni e le persone con malattie concomitanti e, dal 1 maggio, tutti i residenti in India di età superiore ai 18 anni hanno ricevuto l'opportunità di vaccinarsi.
Secondo il ministero della Salute dell'India, alla data del 5 gennaio, 859,6 milioni di persone hanno ricevuto una dose di vaccino, di questi 617,5 milioni sono completamente vaccinati.
L'India rimane al secondo posto nel mondo per numero di contagi da COVID-19. Secondo gli ultimi dati del ministero della Salute dal marzo dello scorso anno, quando è iniziata la pandemia nel Paese, il numero totale di persone contagiate ha superato i 35 milioni, oltre 34,3 milioni sono guarite e oltre 482mila sono morte.
Fiale con vaccini anti-COVID Pfizer ed AstraZeneca - Sputnik Italia, 1920, 25.08.2021
In Colombia uomo con presunti problemi psichici vaccinato 7 volte contro il Covid
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала