Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, Federmoda: "Bene il Green Pass per l'ingresso in negozio ma ora servono crediti d'imposta"

© Sputnik . Tatyana Volobueva / Vai alla galleria fotograficaUna donna in un negozio di abbigliamento a Milano
Una donna in un negozio di abbigliamento a Milano - Sputnik Italia, 1920, 06.01.2022
Seguici su
L'associazione di categoria ha auspicato un intervento deciso da parte del Governo in favore del settore della moda, uno dei più colpiti dalla pandemia.
L'introduzione del Green Pass base per l'ingresso dei negozi è una decisione positiva, anche perché evita la chiusura forzata delle attività.
Ad affermarlo è Renato Borghi, presidente di Federazione Moda Italia di Confcommercio:
"È una scelta che risponde alla necessità di contrastare la diffusione dei contagi e che, come avevamo richiesto a seguito delle chiusure dello scorso anno, evita anche nuove chiusure alle nostre attività", sono state le sue parole.
Ora, però, secondo Borghi quello che serve davvero è una maggiore attenzione da parte del Governo al settore della moda, già ampiamente colpito dagli effetti della pandemia di Covid-19:
"I negozi di abbigliamento, calzature, pelletterie sono stati, tra le pochissime attività, che hanno subito la chiusura forzata durante i precedenti lockdown per ben 138 giorni pari al 35% della loro capacità lavorativa, senza peraltro ottenere alcun tipo di attenzione, nonostante abbiano dovuto far ricorso a politiche di riduzione dei prezzi per non avere troppe rimanenze nei magazzino", ha proseguito Borghi.
La richiesta al governo del presidente di Federmoda è dunque quella di introdurre dei "crediti d'imposta per le giacenze di magazzino del commercio moda, ad oggi inspiegabilmente concessi esclusivamente all'industria della moda".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала