Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Rientro a scuola confermato, tre fasce d'età per la quarantena e nuove regole

© AP Photo / Mike StewartLa 16enne Kirsten Martin studia da casa per la diffusione dell'infezione di coronavirus
La 16enne Kirsten Martin studia da casa per la diffusione dell'infezione di coronavirus - Sputnik Italia, 1920, 05.01.2022
Seguici su
Non si deciderà più in base alla vaccinazione, cambiano i tamponi di controllo e l’autosorveglianza. Le misure al vaglio del Cdm di oggi. Le Regioni e i presidi restano a favore di uno slittamento della ripresa delle lezioni.
Le nuove disposizioni per quarantena e Dad nelle scuole sono attese oggi in Consiglio dei ministri. Ma, come ha ribadito il premier Mario Draghi, si torna in classe tra il 7 e il 10 gennaio, come previsto dalle diverse Regioni.

Ieri le Regioni, che hanno spinto per uno slittamento del ritorno sui banchi a causa dei contagi, hanno presentato una nuova bozza di protocollo per gestire le infezioni e le eventuali quarantene.

Si tratta di una strategia che non distingue più tra vaccinati e non, ma si regola in base all’età e dunque del grado di vaccinazione.
Cambiano anche i tamponi di controllo, per cui, se la bozza verrà approvata, potranno essere usati anche gli antigenici delle farmacie o i fai-da-te a scuola (con personale appositamente formato).
Dai 12 anni è prevista anche l’autosorveglianza, cioè niente quarantena fino al terzo contagio in classe, ma uso delle mascherine Ffp2 e attenzione ai sintomi.
Scuola media Aldo Moro - Sputnik Italia, 1920, 04.01.2022
Lombardia, a rischio la ripresa delle scuole: quasi 4000 no vax tra il personale scolastico
Anche se il governo ha confermato la riapertura delle scuole, alcune regioni, Abruzzo, Umbria e Sicilia, hanno deciso autonomamente di far slittare dal 7 al 10 il ritorno in classe.

Le nuove regole per i contagi

Le Regioni hanno proposto al governo una nuova strategia e un nuovo metodo per decidere su contagi e quarantene nelle scuole.
Ecco le tre categorie e le relative regole:
Asilo, fascia 3-6 anni: per le scuole dell’infanzia non sono previste coperture vaccinali ai bambini, che non indossano neanche la mascherina, quindi le regole restano rigide. Sette giorni di quarantena per tutti dopo un caso, con tampone molecolare o antigenico per il rientro. Il personale scolastico nelle materne, interamente vaccinato, sarà munito di mascherine Ffp2 e di altri dispositivi di protezione.
Elementari e prima media, fascia 6-11 anni: con un solo caso la classe resta in presenza, in autosorveglianza. Si raccomanda un test antigenico prima di frequentare attività extrascolastiche. Se presente un secondo positivo entro 10 giorni nella stessa classe, scatta la quarantena per tutti: 10 giorni in Dad. Per rientrare servirà un test antigenico o molecolare, da effettuare tra il quinto e il settimo giorno.
Medie e superiori, fascia 12-19 anni: dalla seconda media alla quinta superiore è previsto un protocollo meno rigido, grazie al fatto che quasi l’80% di questa categoria è vaccinato o sta concludendo il ciclo. Fino a due casi in una classe, si resta a scuola in presenza e in autosorveglianza. Alla comparsa di un terzo caso (entro dieci giorni dal primo) scatta, invece, la quarantena di sette giorni, con test antigenico o molecolare tra il quinto e il settimo giorno per rientrare.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала