Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Canada, raggiunto accordo da 28 miliardi di euro per il risarcimento ai bambini indigeni

Scuola residenziale in Canada - Sputnik Italia, 1920, 05.01.2022
Seguici su
Il Canada si era impegnato a risarcire le famiglie di coloro che avevano subito discriminazioni a causa delle politiche di assimilazioni adottate dal Paese in passato.
Le autorità canadesi hanno annunciato di aver raggiunto un principio di accordo da 40 miliardi di dollari canadesi, pari a circa 28 miliardi di euro, per la riforma del sistema di assistenza all'infanzia e il risarcimento alle famiglie indigene discriminate da questa politica nel corso degli anni.
Ad annunciare quello che si prefigura come il più grande accordo mai raggiunto nel Paese è stato il ministro dei Servizi indigeni, Patty Hajdu.
Stando a quanto riferito, la metà della somma sarà impiegata per risarcire i bambini indigeni che sono stati tolti alle loro famiglie e affidati alle cure statali.
L'altra metà del fondo, invece, sarà direttamente destinata a riformare il sistema dei servizi dell'infanzia canadesi.

Gli abusi nei confronti delle popolazioni indigene del Canada

Secondo un rapporto della Commissione canadese per la verità e la riconciliazione del 2015, circa 150.000 bambini indigeni sono stati assimilati con la forza nelle scuole residenziali dal 1883 al 1998, in un processo equiparato al "genocidio culturale".
Il rapporto ha messo in luce che circa 3.200 persone hanno perso la vita nelle scuole, con il maggior numero di decessi avvenuti prima del 1940.
Nel novembre 1993, la Conferenza episcopale canadese, parlando alla Commissione reale sui popoli aborigeni, aveva dichiarato che gli abusi subiti alle scuole residenziali l'avevano spostata verso un profondo esame di coscienza come Chiesa.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала