Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Stoltenberg: il Consiglio NATO-Russia si terrà il 12 gennaio

© East News / Xinhua / Wu WeiЛоготип НАТО на саммите в Лиссабоне
Логотип НАТО на саммите в Лиссабоне - Sputnik Italia, 1920, 04.01.2022
Seguici su
Il summit si terrà a Bruxelles il prossimo 12 di gennaio.
Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha convocato una riunione del Сonsiglio NATO-Russia per il 12 gennaio.
A riferirlo all'agenzia Reuters con una dichiarazione è stato un funzionario dell'Alleanza Atlantica:
"Qualsiasi dialogo con la Russia dovrebbe procedere sulla base della reciprocità, affrontare le preoccupazioni della NATO sulle azioni della Russi e svolgersi consultandosi con i partner europei della NATO", ha detto il funzionario, riferendosi alla crisi in Ucraina.
Al summit dovrebbero partecipare il vice ministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov e altri alti funzionari russi, dopo l'incontro con il vicesegretario di Stato americano Wendy Sherman a Ginevra.

Il 13 gennaio, i colloqui proseguiranno nel formato più ampio dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE), con sede a Vienna, che comprende gli Stati Uniti e i suoi alleati della NATO, oltre a Russia, Ucraina e altri ex stati sovietici.
A proposito degli imminenti vertici, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov aveva affermato che le proposte della Russia "mirano a creare e legalizzare un nuovo sistema di accordi basato sul principio dell'indivisibilità della sicurezza e dell'abbandono dei tentativi di raggiungere la superiorità militare, principio approvato all'unanimità dai leader di tutti gli Stati euro-atlantici negli anni '90".
"Vorrei sottolineare che ciò di cui abbiamo bisogno sono garanzie giuridicamente vincolanti poiché i nostri colleghi occidentali non rispettano sistematicamente gli obblighi politici, per non parlare delle assicurazioni e delle promesse espresse ai leader sovietici e russi", ha detto Lavrov a Sputnik.
A metà dicembre, Mosca ha consegnato agli USA e ai suoi alleati una proposta per delle garanzie reciproche di sicurezza in Europa, non dispiegamento di missili a medio e corto raggio nella reciproca portata e l'impegno a non espandere ulteriormente l'Alleanza verso est.
Il presidente russo Vladimir Putin, in occasione dell'ultimo colloquio telefonico con il suo omologo americano Joe Biden, ha ribadito l'espansione del blocco NATO e il dispiegamento di armi offensive in Ucraina sono da considerare delle "linee rosse" per Mosca.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала