Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Lombardia, a rischio la ripresa delle scuole: quasi 4000 no vax tra il personale scolastico

© Sputnik . Evgeny UtkinScuola media Aldo Moro
Scuola media Aldo Moro - Sputnik Italia, 1920, 04.01.2022
Seguici su
Il 10 gennaio alla riapertura delle scuole docenti e personale scolastico senza vaccino resteranno a casa senza stipendio finché non avranno fatto il vaccino contro il Covid-19.
In Lombardia i sospesi saranno tra 3 e 4 mila, in media 3 o 4 per ognuno dei istituti della Regione, secondo la stima di Matteo Loria, presidente dell'Associazione nazionale presidi della Lombardia e preside dell'istituto superiore Caramuel Roncalli di Vigevano, in provincia di Pavia.
"Possiamo fare solo delle stime ma di queste persone ce ne sono due, tre, quattro per ognuna delle 1.100 scuole lombarde tra personale docente e non. Il 10 gennaio alla riapertura delle scuole dopo la pausa natalizia saranno quindi tra i 3 e i 4 mila i docenti e lavoratori che non si presenteranno, un numero assoluto che diventa rilevante e per cui siamo molto preoccupati", ha spiegato.
Secondo Loria non sarà facile trovare dei supplenti in quanto non tutti saranno disposti ad accettare un incarico in assenza di una durata certa dei giorni di supplenza.
Per questo il 10 gennaio "sarà un giorno di ordinaria follia", ha spiegato.
Alle assenze di docenti e personale sospeso si dovranno sommare quelle di chi è risultato positivo al Covid-19. Non c'è un rischio slittamento delle lezioni ma "saremo di fronte a gravi problemi di carenze di organico" ha concluso.
Intanto questo pomeriggio si è concluso l'incontro tra il presidente del Consiglio Mario Draghi e i ministri Bianchi e Speranza, durato poco più di un'ora. Alla riunione per fare il punto sulla scuola in vista del rientro in classe ha partecipato anche il commissario Figliolo.
In base a quanto riferisce Ansa, nella bozza non definitiva del documento su cui stanno lavorando le regioni, sono indicate le misure rispetto alla quarantena in classe.
Per le scuole dell'infanzia lo stop è previsto anche con un solo positivo in classe. Per gli studenti di età inferiore ai 12 anni delle scuole primarie e secondarie di primo grado la quarantena e l'interruzione della frequenza si hanno con almeno due contagiati. Per gli alunni con più di 12 anni lo stop e la quarantena scattano con un minimo di tre casi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала